«Croci-Torti? Ricordo quando m’insegnava le finte imparate al GC»

Calcio

Prima di sposare il Lugano, il «Crus» ha fatto la gavetta a Chiasso, Balerna e Mendrisio - Igor Djuric e Andrea Cataldo sono stati i suoi capitani, così come il grande amico Massimo Sidari: «Siamo cresciuti insieme, a Vacallo, e averlo poi avuto come mister è stato un privilegio»

«Croci-Torti? Ricordo quando m’insegnava le finte imparate al GC»
©CdT/Gabriele Putzu

«Croci-Torti? Ricordo quando m’insegnava le finte imparate al GC»

©CdT/Gabriele Putzu

Raramente, in Ticino, un nuovo allenatore ha convinto tanto i tifosi. E pure gli spettatori della domenica. Mattia Croci-Torti ce l’ha fatta. Nonostante le incognite. Nonostante quella della dirigenza bianconera sia stata una decisione non in tutto e per tutto convincente. Poco male, perché - appunto - il 39.enne momò si appresta a vivere la prima sfida da allenatore ufficiale del Lugano forte dell’affetto e della stima della gente. Anche quattro calciatori sorridono. Alcuni, addirittura, non nascondono la propria emozione per la notizia che ha segnato la fine dell’estate. Non sono giocatori qualsiasi, no. Ma, se vogliamo, gli uomini fidati del «Crus». I suoi capitani.

«Nessuno preparato come lui»

Nella propria, giovane carriera da tecnico, Croci-Torti ha guidato o aiutato a guidare quattro squadre....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Il ritorno sulla terra e l’ossessione zurighese

    Calcio

    La prima sconfitta dell’era Croci-Torti non va ingigantita perché maturata contro un avversario di spessore e in totale fiducia - Lo Zurigo, però, ha mostrato molto bene cosa manca oggi al Lugano

  • 2
  • 3

    Lugano spento, festeggia lo Zurigo

    Calcio

    Prima sconfitta stagionale sotto la gestione di Mattia Croci-Torti: al Letzigrund finisce 1-0 per i padroni di casa, in rete con Ceesay nella ripresa

  • 4

    Joker e il messaggio del Barça

    Calcio

    Il rinnovo di Pedri con il club blaugrana, corredato da clausola rescissoria «monstre» da un miliardo di euro, tiene banco nel mondo del pallone - L’esperto di calciomercato della Gazzetta dello Sport, Claudio Laudisa: «La cifra è simbolica, ma il segnale a essa legato no: i catalani stanno ricostruendo»

  • 5

    Zurigo-Lugano, sessant’anni fa il peggior naufragio

    Calcio

    Il 16 settembre del 1961 lo Zurigo sommergeva i bianconeri con 11 reti: per il club ticinese rimane la sconfitta più ampia in Lega nazionale A - Quella sera il Letzigrund s’innamorava di un 17.enne: Jakob «Köbi» Kuhn, autore dei primi tre gol in carriera - Oggi le due squadre tornano ad affrontarsi

  • 1
  • 1