E altre cento di queste

Calcio

Nel 2008 Simone Boldini aveva privato Mattia Croci-Torti della centesima presenza in bianconero

E altre cento di queste
Mattia Croci-Torti si è tolto una bella soddisfazione da allenatore.

E altre cento di queste

Mattia Croci-Torti si è tolto una bella soddisfazione da allenatore.

Il 12 maggio del 2008 aveva dovuto masticare amaro. Restare in disparte. In anticipo su uno dei più clamorosi disastri sportivi del Lugano, Simone Boldini aveva combinato un altro pasticcio, privandolo della tanto ambita centesima presenza in bianconero. Per di più nel derby contro l’ACB. Una ferita, indelebile, per Mattia Croci-Torti e il suo pedigree nostrano. Qualche capello, nel frattempo, è caduto, i parastinchi hanno lasciato spazio alle lavagnette tattiche. Allo studio. E - con umiltà e perseveranza - il traguardo è stato infine raggiunto. Da allenatore all’improvviso. Ma non improvvisato. Sì, il «Crus» il prestigioso pareggio con il Basilea se l’è meritato. Preparando la sfida in modo maniacale e traendo pieno giovamento da un gruppo di pari, non di subordinati. E allora, a chi venerdì...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1