È festa elvetica in Lituania

CALCIO

Le reti di Embolo (doppietta), Steffen e Gavranovic permettono alla Svizzera di imporsi per 4-0 a Vilnius – La selezione di Murat Yakin raggiunge così l’Italia in testa al gruppo C, a quota 14 punti dopo sei partite – LE PAGELLE

È festa elvetica in Lituania
© KEYSTONE/Jean-Christophe Bott

È festa elvetica in Lituania

© KEYSTONE/Jean-Christophe Bott

Serviva una vittoria e una vittoria è arrivata. A Vilnius, in una serata gelida, la Svizzera di Murat Yakin non ha tremato di fronte a una Lituania invero rivelatasi poca cosa. La formazione locale ha però avuto il merito di tenere in scacco la selezione rossocrociata per una trentina di minuti, dando l’impressione di poter rendere la vita difficile a Shaqiri e compagni. Un’illusione durata 31’, ovvero fino a quando Embolo – con uno splendido colpo di testa – ha insaccato l’1-0 sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Una rete che ha tramortito i padroni di casa, che sono poi capitolati altre due volte prima della pausa. Al 42’, quando Steffen ha raccolto un delizioso lancio di Schär prima di raddoppiare con un altrettanto splendido pallonetto. E al 45’, quando ancora Embolo – di nuovo sugli sviluppi di un corner, questa volta però con una conclusione – ha realizzato il 3-0. Nella ripresa, complici l’ampio risultato e i diversi cambi, i ritmi si sono abbassati e la Svizzera si è limitata ad amministrare con tranquillità, trovando il definitivo 4-0 con il ticinese Gavranovic al 94’.

La vittoria ottenuta nel Paese baltico permette ai rossocrociati di agganciare l’Italia in testa al gruppo C, con entrambe le formazioni appaiate a quota 14 punti dopo sei partite disputate. Uno scenario invitante in vista del decisivo scontro diretto, che il prossimo 12 novembre a Roma metterà in palio il primo posto in solitaria e una fetta importante della qualificazione diretta ai Mondiali in Qatar del 2022.

© KEYSTONE/Jean-Christophe Bott
© KEYSTONE/Jean-Christophe Bott
LE PAGELLE

Embolo e Shaqiri trascinano, la difesa corre pochi rischi

Sommer 4 Serata tranquilla per l’estremo difensore rossocrociato, che resta sostanzialmente inoperoso per novanta minuti.

Widmer 4 Rispetto alla prova di Mbabu contro l’Irlanda del Nord, spinge meno in fase offensiva. Difensivamente è attento, ma i rischi sono pochi.

Schär 4,5 Torna titolare in virtù dell’assenza di Akanji ed è tra i migliori. Sfiora un paio di volte la rete su palla ferma e confeziona uno splendido lancio, che smarca Steffen per il gol del 2-0.

Elvedi 4 Fa un piccolo passo indietro rispetto alle ultime uscite. Commette un paio di sbavature per lui inusuali, che i lituani però non sfruttano.

Rodriguez 4 È propositivo e sale più volte in attacco, effettuando diversi cross. Troppo spesso, però, essi si rivelano poi imprecisi.

Sow 4 Prova senza infamia né lode per il sostituto di Zakaria (e Xhaka), che si rivela solido pur senza effettuare grandi giocate ad effetto.

Freuler 4 In assenza dei suoi compagni abituali, è lui a dover prendere in mano il centrocampo. Lo fa discretamente, anche se si vede che il 29.enne è piuttosto stanco.

Steffen 4 La sua prestazione è piuttosto anonima fino al 42’, quando con un delizioso pallonetto permette alla Svizzera di raddoppiare.

Shaqiri 5 Il capitano si muove bene tra le linee, distribuendo palloni a destra e a manca. Dalla bandierina del calcio d’angolo non è sempre impeccabile, ma è dal suo sinistro che parte il traversone poi trasformato nell’1-0 da Embolo.

Zuber 4 Alterna momenti di vivacità a fasi in cui si estranea un po’ dal gioco. Tenta comunque un paio di belle conclusioni, respinte da Setkus.

Embolo 5 Per trenta minuti sbaglia un po’ tutto. Poi, sul finire del primo tempo, si accende e insacca la doppietta che decide la partita.

Garcia 4 Si limita al compitino, senza strafare.

Vargas 4,5 Entra con il piglio giusto, tenta qualche conclusione pericolosa e sfiora la rete.

Fassnacht 4 Lui invece si nota molto meno.

Gavranovic 4,5 Gioca 18 minuti e segna il gol del 4-0. È l’essenza dell’attaccante ticinese.

Itten 4,5 È suo l’assist per la rete di «Gavra».

Yakin 5 Due partite, due vittorie e sei punti che permettono alla Svizzera di agganciare l’Italia in testa al girone. E questo nonostante le assenze. Ah, e come ct rossocrociato è ancora imbattuto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Un Piccolo Dudic

    la giornata

    Il direttore di gara di Basilea-Lugano ha commesso un grave errore, anche due - La commissione arbitri dell’ASF gli riserverà lo stesso trattamento di Luca Piccolo?

  • 3

    Prospettiva che cambia

    Vietato ai minori

    Portieri rigoristi e bomber improvvisati in area avversaria sono entrati nella storia del calcio

  • 4

    Il tocco decisivo è del portiere

    Calcio regionale

    Il Paradiso agguanta il pari contro il Linth grazie alla rete del suo estremo difensore Alessio Bellante, rapace nell’area di rigore avversaria - «Prima della partita avevo visto il gol del mio collega Alisson su YouTube e sognavo di trovarmi nei suoi panni» dice il protagonista del fine settimana

  • 5
  • 1
  • 1