E Xhaka rispolvera il gesto dell’aquila

Calcio

Il capitano della nazionale svizzera ha riproposto la controversa esultanza nell’ambito della partita benefica per celebrare i 20 anni dalla liberazione di Pristina - IL VIDEO

E Xhaka rispolvera il gesto dell’aquila
Nella sfida contro la Serbia, ai Mondiali dello scorso anno, Xhaka aveva fatto il gesto dell’aquila dopo aver segnato il provvisorio 1-1. L’episodio aveva sollevato un polverone. (Foto Keystone)

E Xhaka rispolvera il gesto dell’aquila

Nella sfida contro la Serbia, ai Mondiali dello scorso anno, Xhaka aveva fatto il gesto dell’aquila dopo aver segnato il provvisorio 1-1. L’episodio aveva sollevato un polverone. (Foto Keystone)

PRISTINA - A un anno dalla turbolenta sfida tra Svizzera e Serbia ai Mondiali russi, Granit Xhaka è tornato a rispolverare il controverso gesto dell’aquila. Il centrocampista dell’Arsenal ha preso parte alla partita benefica organizzata a Pristina, capitale del Kosovo, per celebrare i 20 anni della liberazione della città. Qui è andato in scena un match amichevole che ha visto gli amici di Xhaka sfidare e pareggiare per 4-4 con gli amici di Rashica, giocatore del Werder Brema.

Su Facebook il capitano della nazionale rossocrociata non ha mancato di evidenziare l’orgoglio e l’emozioni provate in campo. Il gesto dell’aquila, mostrato a uno stadio in delirio dopo aver realizzato il provvisorio 3-3, non è stato l’unico episodio che ha caratterizzato la prestazione di Xhaka. Dopo aver invaso il terreno da gioco un tifoso ha infatti baciato i piedi di Granit.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1