Esultanza con saluto militare per la nazionale turca

calcio

Polemiche per il gesto dei giocatori a supporto dell’invasione della Siria da parte dell’esercito

Esultanza con saluto militare per la nazionale turca
© EPA/Erdem Sahin

Esultanza con saluto militare per la nazionale turca

© EPA/Erdem Sahin

Esultanza con saluto militare per la nazionale turca

Esultanza con saluto militare per la nazionale turca

Non mancherà di scatenare polemiche l’esultanza dei giocatori della Turchia, che dopo il gol di Tosun al 90’ che ha portato al vantaggio sull’Albania - battuta 1-0 -, hanno fatto il saluto militare. Un chiaro riferimento all’offensiva turca nel nord della Siria, nella vasta operazione voluta dal presidente Erdogan contro i curdi. Il gesto della nazionale, di fronte a un tripudio di bandiere turche sugli spalti del Fenerbahce Ulker Stadium, arriva dopo un altri due gesti eclatanti, quello del giocatore della Roma Ünder e del difensore della Juventus Demiral.

Il primo, su Twitter, ha postato una sua foto con il saluto militare mentre indossa la maglia giallorossa, corredandola con tre bandiere della Turchia. Ben più in là si è spinto Demiral che, sempre su Twitter, si è espresso in favore dell’invasione turca in Siria, pubblicato una foto in cui un soldato turco porge la mano a una bimba. «La Turchia ha 911 chilometri di confine con la Siria - il testo sotto la foto -. Un corridoio per i terroristi. Il PKK e l’YPG sono stati responsabili della morte di circa 40.000 persone, incluse donne, bambini e neonati. La missione turca è di prevenzione contro il terrore a cavallo di questo confine riportando 2 milioni di siriani in territori sicuri.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1