FC Lugano, negativo dopo il secondo test

Calcio

Il giocatore dei bianconeri era risultato positivo venerdì ma stava già sviluppando gli anticorpi al virus - I nuovi esami lo hanno confermato

FC Lugano, negativo dopo il secondo test
©Repubblica e Cantone Ticino/Elizabeth La Rosa

FC Lugano, negativo dopo il secondo test

©Repubblica e Cantone Ticino/Elizabeth La Rosa

Dovrà comunque restare lontano dai campi per 10 giorni. Ma il giocatore del FC Lugano che venerdì era risultato positivo al coronavirus nel frattempo ha eseguito nuovi esami, i quali hanno dato un esito differente. Ma come è possibile? La notizia, annunciata durante la trasmissione Fuorigioco su Teleticino e ripresa dal Blick, ha una sua spiegazione. Nel dettaglio, già il primo tampone al quale si era sottoposto il bianconero aveva fornito un riscontro «benevolo». Sì, perché lo staff medico della società aveva ravvisato che l’atleta stava già sviluppando gli anticorpi al SARS-Cov-2. Tradotto: il virus era in procinto di abbandonare il giocatore. Cosa effettivamente avvenuta durante il weekend, quando il diretto interessato ha proceduto ad altre verifiche sanitarie a seguito delle quali è risultato appunto negativo. Ricordiamo che in occasione della ripresa degli allenamenti, lunedì mattina, la società ha reso noto che non avrebbero preso parte all’allenamento Noam Baumann e Linus Obexer (entrambi in quarantena), Fabio Daprelà (sottopostosi a ulteriori esami) e Rangelo Janga e Francisco Rodriguez, entrambi entrati in contatto con i due «quarantenati».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1