Fermi tutti, a Chiasso si allena Raffael

Calcio

L’indimenticato bomber brasiliano è tornato a casa e oggi si è allenato con il club che nel 2003 lo fece conoscere al Ticino e all’Europa - Il club precisa: «Qui per qualche giorno di allenamento»

Fermi tutti, a Chiasso si allena Raffael
© CdT/Archivio

Fermi tutti, a Chiasso si allena Raffael

© CdT/Archivio

Non è un allenamento come gli altri, quello iniziato da poco al Riva IV di Chiasso. In campo, agli ordini di Baldo Raineri, c’è infatti un campione indimenticato. Uno dei giocatori più forti transitati in Ticino negli ultimi vent’anni. Un pezzo della storia del club rossoblù. Parliamo di Raffael, proprio lui, tornato a casa dopo aver infiammato il vecchio Comunale tra il 2003 e il 2005. Il brasiliano, 36 anni, è reduce da un anno di stop, dopo aver salutato la Bundesliga e il Borussia Mönchengladbach. E ora, in modo clamoroso, potrebbe per davvero aggregarsi alla rosa di confine, impegnata in Promotion League. O forse no? In un comunicato ufficiale, il Chiasso ha tenuto a precisare che Raffael è al Riva IV «per qualche giorno di allenamento». Poi si vedrà. I tifosi rossoblù, però, già sognano.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Il ritorno sulla terra e l’ossessione zurighese

    Calcio

    La prima sconfitta dell’era Croci-Torti non va ingigantita perché maturata contro un avversario di spessore e in totale fiducia - Lo Zurigo, però, ha mostrato molto bene cosa manca oggi al Lugano

  • 2
  • 3

    Lugano spento, festeggia lo Zurigo

    Calcio

    Prima sconfitta stagionale sotto la gestione di Mattia Croci-Torti: al Letzigrund finisce 1-0 per i padroni di casa, in rete con Ceesay nella ripresa

  • 4

    Joker e il messaggio del Barça

    Calcio

    Il rinnovo di Pedri con il club blaugrana, corredato da clausola rescissoria «monstre» da un miliardo di euro, tiene banco nel mondo del pallone - L’esperto di calciomercato della Gazzetta dello Sport, Claudio Laudisa: «La cifra è simbolica, ma il segnale a essa legato no: i catalani stanno ricostruendo»

  • 5

    Zurigo-Lugano, sessant’anni fa il peggior naufragio

    Calcio

    Il 16 settembre del 1961 lo Zurigo sommergeva i bianconeri con 11 reti: per il club ticinese rimane la sconfitta più ampia in Lega nazionale A - Quella sera il Letzigrund s’innamorava di un 17.enne: Jakob «Köbi» Kuhn, autore dei primi tre gol in carriera - Oggi le due squadre tornano ad affrontarsi

  • 1
  • 1