Calcio

Filip Holender fra Lugano e ricordi magiari

L’attaccante bianconero, autore di una doppietta in Coppa Svizzera, si racconta: l’infanzia in Serbia, l’avventura con la mitica Honved, la nazionale ungherese e l’approdo a Cornaredo – «In Svizzera c’è tantissima qualità» confida

Filip Holender fra Lugano e ricordi magiari
L’attaccante del Lugano Filip Holender. (Foto Keystone)

Filip Holender fra Lugano e ricordi magiari

L’attaccante del Lugano Filip Holender. (Foto Keystone)

È il giorno della ripresa a Cornaredo. I giocatori del Lugano non si vedevano da venerdì e dal 5-0 rifilato al Concordia in Coppa Svizzera. «Quella è stata una bella vittoria» dice, sorridente, Filip Holender. L’ungherese si è sbloccato proprio al St. Jakob, firmando le sue prime reti in bianconero. Una doppietta benaugurante per l’ex bomber della Honved, la mitica squadra dei vari...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1