Guidotti non demerita, Amoura è imperdonabile

Calcio

Le pagelle dei bianconeri dopo la sconfitta contro lo Young Boys

Guidotti non demerita, Amoura è imperdonabile
Sandi Lovric è stato uno dei migliori in casa Lugano. © Keystone/Peter Klaunzer

Guidotti non demerita, Amoura è imperdonabile

Sandi Lovric è stato uno dei migliori in casa Lugano. © Keystone/Peter Klaunzer

Saipi 4. Male sul pallonetto di Kanga che chiude la partita. Prima, tuttavia, aveva compiuto almeno due interventi decisivi.

Lavanchy 4. Primo tempo gagliardo, sia su Elia sia su Mambimbi. Poi la sofferenza, insieme ai compagni.

Hajrizi 3,5. Rovina tutto nel finale, perdendosi due volte Kanga.

Ziegler 4,5. Solido. Sul suo conto non si registrano particolari sbavature.

Daprelà 3,5. Come e con Hajrizi naufraga nella parte conclusiva della sfida.

Lovric 4,5. La sua punizione è un gioiellino, che fa brillare un inizio gara travolgente. Si spegne con il passare dei minuti.

Custodio 4. Meno impattante del solito. Anche se i suoi polmoni non vengono mai a mancare.

Sabbatini 3,5. Macchia la sua prestazione con il fallo da rigore che permette all’YB di rinascere. Una chiamata, quella arbitrale, severa ma giusta.

Guidotti 4,5. Largo a sinistra, gioca in un ruolo non suo. Ma finché è in campo non demerita. Anzi. A inizio gara è pure salvifico sulla linea di porta.

Bottani 4. A tratti danza con il pallone. Ed è il solito gran bel vedere. In un paio di circostanze, quando ci sarebbe lo spazio per fare male, prende però la scelta sbagliata.

Celar 4. La squadra, per ovvie ragioni, ha un baricentro un po’ più basso. Deve insomma fare ancora più reparto da solo. Ci riesce solo in parte.

Facchinetti 4. Entra e il Lugano incassa tre reti. Di grandi colpe, comunque, lui non ne ha.

Amoura 3,5. La ripartenza da cui nasce il 2-1 dello Young Boys è figlia di una sua giocata scellerata. Immaginiamo le strigliate dei compagni... Meritate.

Yuri e Lungoyi s.v.

Croci-Torti 4. Peccato perché la squadra interpreta il primo tempo quasi alla perfezione. Purtroppo a questo giro i cambi lo tradiscono. E non gli permettono di infilare la quinta vittoria consecutiva in campionato. A lui, dopo tanto tempo, il compito di gestire gli spigoli e le scorie della sconfitta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1