Hajrizi è una muraglia, Sabbatini e Custodio eroici

Calcio

Le pagelle di Lugano Young Boys, valida per gli ottavi di finale di Coppa Svizzera

Hajrizi è una muraglia, Sabbatini e Custodio eroici
La gioia dell’allenatore Mattia Croci-Torti.

Hajrizi è una muraglia, Sabbatini e Custodio eroici

La gioia dell’allenatore Mattia Croci-Torti.

Saipi 4 Gestisce i primi 44 minuti alla grande. Poi rischia di commettere una frittata su Elia. E anche sulla punizione di Rieder non è esente da colpe.

Lavanchy 4,5 Ngamaleu è uno dei peggiori clienti in Svizzera. Numa però non molla un centimetro e, soprattutto in fase di contenimento, è al solito gagliardo.

Hajrizi 5,5 Monumentale. Annulla sia Kanga sia Siebatcheu. Non bastasse, mette pezze ovunque quando a sbagliare è il compagno.

Ziegler 4,5 Il rigore fallito è una macchia, vero. Nella ripresa, tuttavia, è un baluardo.

Facchinetti 5 Applica alla lettera il concetto di «partita perfetta» chiesto da mister Croci-Torti. L’esterno bianconero non sbaglia un pallone.

Lungoyi 4,5 Stringi stringi, non fa cose clamorose. L’atteggiamento però è giusto e, soprattutto nel primo tempo, contribuisce ad annichilire lo Young Boys.

Custodio 5 L’1-0 è anche merito suo. Lauper fa il fenomeno e lui non perdona. Poi tanta, tantissima abnegazione a tutto campo.

Sabbatini 5 Prova da libro Cuore anche per il capitano. In particolare nella ripresa, quando s’immola su uno, due e chissà quante altre conclusioni avversarie.

Lovric 5 Pure Sandi corre come un matto, in un ruolo non esattamente suo sulla destra. Dal suo piede, poi, nasce l’azione che porta al decisivo raddoppio.

Bottani 4 Serata così così per il numero 10 bianconero. Qualche guizzo che disorienta i gialloneri, poco più.

Celar 5 Ha un’occasione vera. E, a differenza di Basilea, questa volta non la spreca. Prezioso pure il lavoro di sponda per i compagni.

Abubakar 4 Deve sacrificarsi, sperando di sfruttare le poche ripartenze che si presentano nella ripresa.

Amoura 5 La sua è una magia. Il verso centrale di una romantica poesia. Cornaredo lo ama sempre di più.

Yuri s.v.

Croci-Torti 5 Un’impresa, sì. No, non un miracolo. Perché la sua squadra getta le basi del successo con un primo tempo magistrale, sfruttando le fragilità dello Young Boys. Poi è tutta trincea, certo. Ma - alla fine - chi se ne frega. Il sogno continua e sulla serata indimenticabile di Cornaredo c’è la sua firma, compresa di alcune scelte coraggiose.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Balotelli è tornato e sono cose turche

    Calcio

    Domani, a oltre tre anni di distanza, Super Mario ritrova l’Italia e il suo vecchio allenatore Roberto Mancini - Anche se solo per uno stage di tre giorni a Coverciano, la convocazione dello sfacciato attaccante ha del clamoroso - Cruciale la rinascita all’Adana Demirspor - L’esperto Bruno Bottaro: «Mossa disperata, ma forse scossa necessaria»

  • 3
  • 4
  • 5

    Nessuno ha pochi rigori come il Lugano

    Calcio

    Dal 2018-19 in avanti, in Super League, i bianconeri si sono presentati sul dischetto ogni 667 minuti – Lo Young Boys, primo in questa speciale classifica, ogni 354 minuti – Tra una settimana intanto riparte il campionato: facciamo il punto della situazione

  • 1
  • 1