I giri immensi di Euro 2020 e un amore che divampa

L’editoriale

È arrivato il grande giorno del torneo continentale, in programma fino all’11 luglio: leggi l’editoriale di Massimo Solari

I giri immensi di Euro 2020 e un amore che divampa
© KEYSTONE/Alessandro della Valle

I giri immensi di Euro 2020 e un amore che divampa

© KEYSTONE/Alessandro della Valle

Antonello Venditti raccontava di uomini e di donne. E di amori imperituri. Che «non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano». Ma cosa rappresenta il calcio, nella sua essenza, se non un innamoramento perenne? Bandito, all’inizio dello scorso anno, poi soffocato da mascherine, divieti e protocolli. Vittima, anche, di scappatelle e Super tradimenti, seppur non sia ancora chiaro chi sono i lupi e chi gli agnelli. Infine, pronto a divampare di nuovo, nei salotti di casa, in piazza, sulle tribune. Nei cuori dei tifosi. In un abbraccio continentale. È il giorno di Euro 2020, sì. Poco importa per il ritardo e l’etichetta rimasta invariata per motivi di marketing. Un’iniezione di fiducia dopo l’altra, oggi la voglia di riprendersi la vita passa pure da un inno nazionale, dai pronostici e...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Svizzera, pareggiare non basterà

    Calcio

    I rossocrociati devono battere la Turchia per accedere agli ottavi di finale di Euro 2020 - Con soli 2 punti, invece, la classifica delle migliori terze condannerebbe anzitempo gli elvetici

  • 2
  • 3

    Pareggio tra Spagna e Polonia

    calcio

    A Siviglia, nella seconda giornata del gruppo E, i polacchi hanno giocato una partita tutta grinta e carattere - Gli iberici hanno sprecato molte occasioni, compreso un rigore

  • 4

    Petkovic: «Abbiamo sofferto abbastanza»

    Calcio

    Il commissario tecnico della Nazionale lancia la sfida decisiva contro la Turchia: «Non possiamo più influenzare il passato, solo dare il massimo in campo e regalare una grande gioia a tutta la Svizzera»

  • 5
  • 1
  • 1