I rigori premiano l’Inter

calcio

Al 90’ l’amichevole tra il Lugano e i campioni d’Italia, prima sfida sulla panchina nerazzurra per Simone Inzaghi, si è conclusa 2-2 - La Lugano Region Cup si è dunque decisa con i calci del dischetto, favorevoli al club milanese - FOTOGALLERY

I rigori premiano l’Inter
©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
Abel Braga. ©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

Abel Braga. ©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
Simone Inzaghi. ©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

Simone Inzaghi. ©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter
Senza il certificato COVID non si passa. ©KEYSTONE/Samuel Golay

I rigori premiano l’Inter

Senza il certificato COVID non si passa. ©KEYSTONE/Samuel Golay

Si è conclusa 6-5 dopo i rigori, al termine di una sfida a tratti anche divertente, l’amichevole di prestigio tra il Lugano di Abel Braga e l’Inter di Simone Inzaghi. L’ultima amichevole dei bianconeri prima del debutto in campionato contro lo Zurigo ha visto la squadra del presidente Renzetti portarsi addirittura sul 2-0 nel primo tempo, grazie ai gol di Lovric e Facchinetti. La risposta nerazzurra è però arrivata a cavallo tra la prima metà e la ripresa, con le reti di D’Ambrosio e Satriano che hanno impattato la contesa. Ferma sul 2-2 al novantesimo, l’amichevole si è poi decisa ai calci di rigore, che con 4 segnature a 3 ha consegnato la Lugano Region Cup all’Inter.

Di seguito la cronaca del confronto.


Primo tempo

Pronti via e l’Inter di Simone Inzaghi – alla prima sulla panchina nerazzurra – prende il pallino del gioco, cercando di instaurare una certa supremazia territoriale nella metà campo bianconera. Un esercizio che porta ad un paio di azioni interessanti con le conclusioni di Pinamonti e Agoumé ben gestite da Baumann. L’estremo difensore bianconero è invece salvato dal palo al 23’, quando viene battuto da una conclusione di Satriano. Nonostante una prima mezzora di marca interista, sono i bianconeri a passare in vantaggio per primi. Al 30’ Bottani batte Dalbert in un duello rusticano e dopo un breve scambio tra Muci e Lavanchy, quest’ultimo obbliga Handanovic alla parata. Sulla ribattuta si avventa Lovric, che insacca al volo. Appena cinque minuti più tardi arriva poi il raddoppio dei padroni di casa. Sugli sviluppi di un corner, Facchinetti trova una conclusione vincente da fuori area. La gioia del raddoppio viene però smorzata al 38’, quando su un corner dei campioni d’Italia battuto da Di Marco, Baumann sbaglia completamente l’uscita. D’Ambrosio, ben appostato, ringrazia e accorcia le distanze.

Secondo tempo

La ripresa si apre con un cambio in casa bianconera – Abubakar per Muci – e un Inter che conferma gli stessi undici del primo tempo. Una mossa azzeccata da parte di Simone Inzaghi, visto che i nerazzurri – dopo un tiro a lato di poco di Lovric al 52’ – iniziano a macinare gioco, andando vicini al pareggio con Satriano un minuto più tardi. Al 54’ il numero 48, ben pescato in area da Agoumé, ricalibra la mira e questa volta impatta il match. Il pareggio risveglia la squadra di Braga dal torpore. Al 64’ Lavanchy prova la conclusione da fuori area, che finisce a lato di poco. Due minuti più tardi, Abubakar si crea un’occasione ghiottissima, ma il subentrato portiere di riserva Radu blocca tempestivamente in uscita. Complici diversi cambi, i ritmi iniziano però ad abbassarsi e le occasioni da rete a diminuire. Al 79’ è di nuovo il Lugano con un colpo di testa di Covilo parato da Radu, a farsi vedere in attacco.

Quella di questa sera - per i bianconeri - era l’ultima amichevole prima del debutto in Super League, previsto per domenica prossima in casa contro lo Zurigo (14.15).

TABELLINO
Lugano – Inter dr 5-6 (2-1)

Reti: 30’ Lovric 1-0, 35’ Facchinetti 2-0, 38’ D’Ambrosio 2-1, 54’ Satriano 2-2.

Rigori: Maric 3-2, Di Marco 3-3, Ba 4-3, Pinamonti 4-4, Lovric 5-4, Colidio 5-5, Guidotti parato, Gagliardini parato, Covilo parato, Ranocchia 5-6.

Lugano: Baumann; Hajrizi, Daprelà (89’ Serdic), Ziegler (78’ Maric); Lavanchy, Lovric, Custodio (73’ Guidotti), Sabbatini (73’ Covilo), Facchinetti (78’ Monzialo); Bottani (78’ Ba), Muci (46’ Abubakar).

Inter: Handanovic (61’ Radu); D’Ambrosio (75’ Colidio), Ranocchia, Di Marco; Darmian (89’ Carboni), Nainggolan (81’ Nunziatini), Agoumé, Gagliardini, Dalbert (61’Skriniar); Pinamonti, Satriano (75’ Zanotti).

Ammoniti: 20’ Hajrizi.

Note: 1.800 spettatori presenti. Palo: 23’ Satriano.

I RISULTATI DELLE ALTR AMICHEVOLI

A Lucerna: Lucerna – Wil 2-0 (0-0). Reti: Gentner, Ndiaye.

A Zurigo: Zurigo – Kriens 6-1 (5-0). Reti per lo Zurigo: Marchesano, Ceesay (3), Rohner (autogol).

Ad Amburgo: SV Amburgo (2. Bundesliga) – Basilea 1-0 (1-0).

A San Gallo: San Gallo – Atletico Bilbao 2-1 (2-1). Reti per il San Gallo: Besio, Youan.

A Yverdon: Yverdon – Young Boys 5-0 (2-0). YB buona parte di giocatori U21.

A Niederhasli: Grasshopper – Thun 2-3 (0-1). Reti GC: Ribeiro, Gjorgjev. Partita giocata su 120’.

A Zurigo: Zurigo – N. Xamax 1-4. Rete dello Zurigo: Kramer.

A Vouvry: Sion – Strasburgo (Ligue 1). 1-0. Rete: Stojilkovic.

A Vouvry VS: Sion - Strasbourg (Ligue 1) 1-0 (0-0). But: Stojilkovic.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1