Il Chiasso chiude con una vittoria

Calcio

Successo rotondo dei rossoblù contro lo Stade Losanna (3-1) nell’ultimo impegno stagionale – Crollo clamoroso del Grasshopper nel derby contro il Winterthur, il Vaduz allo spareggio

Il Chiasso chiude con una vittoria
L’allenatore rossoblù Alessandro Lupi. © CdT/Chiara Zocchetti

Il Chiasso chiude con una vittoria

L’allenatore rossoblù Alessandro Lupi. © CdT/Chiara Zocchetti

Il Chiasso chiude con un sorriso il suo tormentatissimo campionato 2019-20. Salvato, in pratica, dalla pandemia e dal blocco delle retrocessioni, l’undici di Alessandro Lupi perlomeno ha salvato l’onore centrando una bella vittoria al Riva IV contro lo Stade Losanna dell’ex Stefano Maccoppi. I rossoblù si sono imposti per 3-1 grazie alla tripletta del loro uomo migliore, Antunes. Indolore la sconfitta del Vaduz a Kriens (2-1): la squadra del Principato ha comunque blindato il secondo posto sinonimo di spareggio dal momento che il Grasshopper, terzo in classifica, è letteralmente crollato al Letzigrund nel derby contro il Winterthur. Le cavallette sono state superate con un tennistico 6-0. Incredibile, ma vero. Il Vaduz, ora, aspetterà di conoscere chi fra Thun e Sion dovrà affrontare per tentare l’assalto alla Super League.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    L’Inter spera, il Real Madrid trema

    Calcio

    I nerazzurri battono 3-2 il Borussia M. Gladbach e restano aggrappati agli ottavi di finale di Champions League - Sempre nel gruppo B la squadra di Zidane cade 2-0 contro lo Shakhtar e ora rischia grosso - Avanti Liverpool e Porto

  • 2

    La Nazionale femminile crolla sul più bello

    Calcio

    La netta sconfitta subita in Belgio costa alle rossocrociate l’accesso diretto agli Europei del 2022 - Con ogni probabilità la squadra di Nils Nielsen dovrà passare dagli spareggi

  • 3

    Unico imbattuto in Europa, il Lugano sfida i grandi numeri

    Calcio

    A livello continentale la squadra bianconera è la sola a non aver commesso passi falsi - Carattere e concretezza valgono il secondo posto, ma le statistiche di gioco non premiano i ticinesi - Raffaele Poli: «Confermarsi su questi livelli a medio-lungo termine avrebbe qualcosa di miracoloso»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1