La partita

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

I bianconeri battono il Chiasso nella prima amichevole dell’anno: finisce 3-0 grazie alle reti di Gerndt, Covilo e Bottani

Il derby di Paradiso sorride al Lugano
Foto Gabriele Putzu.

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Foto Gabriele Putzu.

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

Il derby di Paradiso sorride al Lugano

LUGANO - Il derby di Paradiso fra Chiasso e Lugano - prima sgambata dell’anno per le due formazioni ticinesi - ha sorriso ai bianconeri allenati da Fabio Celestini. I luganesi hanno infatti vinto, invero con una certa facilità, con il risultato di 3-0. Di Gerndt, Covilo e Bottani le reti che hanno deciso il match.

Primo tempo di chiaro stampo bianconero, anche se il vento ha disturbato e non poco le trame di capitan Sabbatini e compagni. Celestini ha optato per un 3-4-3 a geometria variabile. L’unica rete della frazione è stata firmata da un pimpante Gerndt, splendidamente servito a centro area da Fazliu. Il Chiasso? Molta fatica - normale a questo punto della preparazione - e parecchia timidezza sul fronte offensivo. Da segnalare gli esordi di Malvino, Nsumbu e Pollero.

Nella ripresa solita girandola di cambi. Celestini ha testato Yao, sul piede di partenza, Sulmoni, Covilo e Krasniqi. Fra i pali Da Costa ha sostituito Baumann. Dentro anche Brlek, Piccinocchi, Binous, Manicone e Mihajlovic. Nel Chiasso dentro i nuovi Nsiala, Perico e Sturm. Secondo logica, quantomeno considerando la differenza di categoria, il Lugano ha tenuto ancora il pallino del gioco. All’80’ è arrivato il raddoppio con una sassata di Covilo, sulla quale Mossi nulla ha potuto. Allo scadere ha timbrato il cartellino anche Mattia Bottani.

IL TABELLINO

Lugano - Chiasso 3-0 (1-0)

Reti: 19’ Gerndt, 80’ Covilo, 90’ Bottani.

Chiasso: Bellante; Alessandrini, Malvino, Ajeti, Nsumbu; Iberdemaj, Adamczyk, Charlier, Guidotti; Milinceanu, Pollero.

Chiasso 2. tempo: Mossi; Perico, Lurati, Belometti; Padula, Balhoul, Martorana, Kabacalman, Sturm; Malinowski, Nsiala.

Lugano: Kecses, Maric, Daprelà; Macek, Vecsei, Sabbatini, Masciangelo; Fazliu, Gerndt, Crnigoj.

Lugano 2. tempo: Da Costa; Sulmoni, Covilo, Krasniqi; Yao, Piccinocchi, Brlek, Mihajlovic; Binous, Manicone, Bottani.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1