Il Lugano a Berna va a caccia dell'impresa

I bianconeri sfidano lo Young Boys – Covilo e Fazliu sono titolari

Il Lugano a Berna va a caccia dell'impresa
Immagine d'archivio

Il Lugano a Berna va a caccia dell'impresa

Immagine d'archivio

BERNA - Il Lugano va a caccia dell'impresa allo Stade de Suisse di Berna. I bianconeri fra pochi minuti scenderanno in campo contro lo Young Boys, assoluto padrone della Super League. I ragazzi di Celestini sono chiamati a riscattarsi dopo due sconfitte consecutive contro Basilea e Lucerna: più facile a dirsi che a farsi, anche perché i gialloneri viaggiano a una media reti spaventosa: 3,29 gol messi a segno a partita.

Per provare a strappare un risultato positivo, il mister del Lugano ha confermato i titolari visti ieri in campo durante la rifinitura: torna Daprelà dopo la lunga squalifica inflittagli dalla Swiss Football League mentre Gerndt gioca dal primo minuto in coppia con Junior. Dentro anche Covilo. Bottani, alle prese con una tonsillite durante la settimana, inizialmente va in panchina. Spazio invece a Fazliu, titolare per la prima volta da quando veste la maglia bianconera.

La formazione: Da Costa; Mihajlovic, Sulmoni, Covilo, Maric, Daprelà; Sabbatini, Piccinocchi, Fazliu; Gerndt, Junior.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Calcio
  • 1
    Calcio

    «Vietato avere paura»

    Il Lugano si reca a Sion per una sfida delicatissima: la vittoria rilancerebbe una squadra in evidente difficoltà - «Abbiamo un vissuto importante, fatto di carattere e qualità: torniamo a ricordarcelo» sottolinea mister Jacobacci

  • 2
  • 3
    Calcio

    Dentro la crisi bianconera

    La magra figura rimediata a Losanna ha certificato il periodo no e le gravi difficoltà della squadra allenata da Maurizio Jacobacci - Preoccupa il trend nel 2021: nessuna avversaria ha una media punti così bassa - Quando passa in svantaggio, il Lugano inoltre non riesce mai a vincere

  • 4
    Calcio

    «BarçaGate», arrestato l’ex presidente Bartomeu

    La polizia regionale catalana è intervenuta presso la sede blaugrana: diverse le persone in manette - Nel mirino l’operazione con cui il vecchio numero uno del Barcellona aveva screditato via social alcuni giocatori contrari alla propria linea

  • 5
    il commento

    Uno strike è andato

    Losanna, Sion e Zurigo: un trittico pericoloso, destinato a definire l’entità dell’attuale crisi bianconera

  • 1