Il Lugano batte il Vaduz in amichevole

calcio

A Cornaredo i bianconeri sono andati a segno con Cerlar e Bottani nel primo periodo e Aliseda nella ripresa

Il Lugano batte il Vaduz in amichevole
©CDT/Chiara Zocchetti

Il Lugano batte il Vaduz in amichevole

©CDT/Chiara Zocchetti

A tre giorni dalla sfida amichevole contro il Basilea, il Lugano ha ritrovato Cornaredo, dove nel primo pomeriggio di sabato, ha affrontato il Vaduz, capolista della Challenge League. I bianconeri si sono imposti per 3-0, grazie alle reti di Celar e Bottani nel primo tempo e di Aliseda sul finire della seconda frazione.

Gli uomini di Mattia Croci-Torti hanno dominato la contesa, facendosi vedere molto spesso dalla parti di Benjamin Büchel nella prima parte e di Gion-Fadri Chandre nella ripresa. Da segnalare la buona prova di Maren Haile-Selassie, sostituito a 20’ dal termine da Campello, del portiere Sebastian Osigwe, in grado di parare un rigore a Yago Gomes all’81’, e dell’argentino Aliseda.

IL TABELLINO

Lugano – Vaduz 3-0 (2-0)

Reti: 18’ Celar, 27’ Bottani, 86’ Aliseda.

Arbitro: Tobias Thies.

Ammonito: 60’ Iodice.

Lugano: Saipi (46′ Osigwe); Hajrizi (69′ Baldé), Mariæ (46′ Custodio), Daprelà (61′ Srdiæ), Lavanchy (46′ Facchinetti), Durrer (61′ Molino), Lovric (61′ Musumeci), Haile-Selassie (69′ Campello), Yuri (69′ Lape), Bottani (61′ Aliseda), Celar (61′ Seferaj).

Vaduz: Büchel (46′ Chande); Omerovic (46′ Capozzi), Rahimi (46′ Iodice/76′ Y. Schmid), Y. Schmid (66′ Ris); Ulrich (46′ Gasser), Dobras (73′ S. Lüchinger), G. Lüchinger (66′ Gomes), Obexer, Cicek (66′ Dokic), Rapp (66′ Saglam), Sutter (46′ Fehr).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Nessuno ha pochi rigori come il Lugano

    Calcio

    Dal 2018-19 in avanti, in Super League, i bianconeri si sono presentati sul dischetto ogni 667 minuti – Lo Young Boys, primo in questa speciale classifica, ogni 354 minuti – Tra una settimana intanto riparte il campionato: facciamo il punto della situazione

  • 2
  • 3
  • 4

    Stelle di un altro firmamento

    Calcio

    A fine marzo il «Clasico» femminile tra Barcellona e Real Madrid potrebbe spingere al Camp Nou più di 70.000 spettatori: un record a livello di club - Al di là della simbolicità di alcune iniziative, il divario con i colleghi rimane enorme - Formazione, professionalizzazione, salari e visibilità: le sfide della crescita

  • 5

    Svizzera-Kosovo: festa del calcio o bomba a orologeria?

    Calcio

    L’amichevole del 29 marzo, in programma a Zurigo, costituirà una prima storica - Alcuni rossocrociati riabbracceranno le proprie origini: il timore è che sulle tribune e forse in campo lo sport lasci spazio alla propaganda - Pierluigi Tami: «I Mondiali del 2018? Insensato evocarli»

  • 1
  • 1