Il Lugano mette in riga la capolista

Calcio

I bianconeri battono 1-0 il San Gallo grazie a una rete di Lavanchy - Nel finale decisivo Baumann

Il Lugano mette in riga la capolista
© CdT/Chiara Zocchetti

Il Lugano mette in riga la capolista

© CdT/Chiara Zocchetti

Bello, bellissimo nel primo tempo. Solidale e tutto cuore nella ripresa. Con una prestazione maiuscola il Lugano ha messo in riga nientemeno che la capolista San Gallo, agguantando il secondo posto. A decidere la sfida è stata una rete di Lavanchy, abile a concludere di testa un’azione magistrale bianconera. Nel secondo tempo, come detto, i padroni di casa hanno invece sofferto. Ma anche grazie a un paratone di Baumann - tornato titolare - hanno difeso il vantaggio nel finale.

Proprio Baumann è stato il protagonista dei primo 180 secondi di gioco. Dapprima smanacciando a fatica un cross dalla destra, nato dal primo affondo sangallese. Poi rispondendo presente alla botta da fuori di Duah. Prese le misure dell’avversario, il Lugano ha iniziato a prendere coraggio. E, quale logica conseguenza, sono arrivate le prime occasioni. Già al 5’, solo un’uscita disperata di Zigi ha impedito a Gerndt di involarsi pericolosamente verso la rete. È ad ogni modo stata la prova generale per il gol capolavoro costruito dai bianconeri al 16’. Guerrero ha inserito la sesta, saltato due avversari e appoggiato all’indietro per capitan Sabbatini, dal cui sinistro è nato un arcobaleno per la testa di Lavanchy. 1-0 e pubblico di Cornaredo in piedi ad applaudire. Aggressivo, solidale e concentrato, il Lugano ha in qualche modo ingabbiato il San Gallo, puntualmente fermato all’altezza dei 20 metri. Il colpo di testa di Guillemenot, sventato alla grande in angolo da Baumann al 27’, è in tal senso nato da un rimpallo fortuito. In fase di ripartenza i bianconeri hanno invece fatto ancora paura alla squadra di Zeidler. In particolare al 35’, quando - una volta recuperata palla sulla sinistra - Gerndt ha fatto partire un tracciante chirurgico per Odgaard, anticipato all’ultimissimo nel cuore dell’area. Il danese, sul corner successivo, ha mandato alto da sotto misura ma in mezza caduta. E sempre il numero 9 dei ticinesi si è costruito l’ultima occasione del primo tempo, poco dopo una sventola di Görtler finita di un soffio al lato.

La ripresa si è aperta con un destro a giro di Stillhart, controllato in un modo o nell’altro da Baumann. Da un fallo tra l’ingenuo e l’irruento di Daprelà è quindi nata una punizione al limite per gli ospiti. Il tiro dello specialista Quintillà, al 55’, è però stato sporcato in angolo. I bianconeri hanno iniziato ad abbassarsi un po’ troppo, subendo la verve del San Gallo. Jacobacci, capita la mal parata, è dunque corso ai ripari: al 65’ dentro Bottani e Guidotti, al posto di Odgaard (troppo lezioso nel secondo tempo) e Lovric (meno brillante del solito). I cambi hanno permesso al Lugano di ritrovare equilibrio, energie e qualche ripartenza. Invero con approssimazione, il San Gallo ha tuttavia continuato a spingere alla ricerca del pareggio. Per vivere un nuovo, vero sussulto si è dovuto attendere l’82’, quando una conclusione di Görtler - liberato al limite dell’area - è stata sporcata da Maric prima di colpire il palo. Un brivido pazzesco. Con l’acqua alla gola, Jacobacci ha inserito Lungoyi per l’esausto Gerndt. Gli ultimi minuti, il Lugano, li ha trascorsi a soffrire, aggrappandosi al propria solidità difensiva. Il miracolo, allo scadere, l’ha però firmato Baumann, grazie a un balzo felino su un tiro ravvicinato di Babic.

IL TABELLINO

Lugano - San Gallo 1-0 (1-0)

Rete: 16’ Lavanchy.

Spettatori: 1.380.  Arbitro: Urs Schnyder.

Lugano: Baumann; Kecskés, Maric, Daprelà; Lavanchy, Custodio (88’ Covilo), Sabbatini, Lovric, Guerrero (88’ Facchinetti); Gerndt (83’ Lungoyi), Odgaard.

San Gallo: Zigi; Kräuchi (46’ Rüfli), Stergiou, Fazliji, Muheim; Görtler, Quintillà, Stillhart (68’ Ribeiro), Ruiz (68’ Youan); Duah, Guillemenot (46’ Babic).

Ammoniti: 26’ Kräuchi, 34’ Guillemenot, 36’ Guerrero, 53’ Gerndt, 60’ Lavanchy, 73’ Guidotti, 75’ Quintillà, 88’ Ribeiro.

Note: San Gallo senza Alves, Gonzalez, Lüchinger (tutti infortunati). All’82’ palo di Görtler.

Risultati di sabato: Vaduz - Zurigo 1-4 (0-2). Lugano - S. Gallo 1-0 (1-0).

Classifica: 1. S. Gallo 5/10. 2. Lugano 5/9. 3. Losanna Sport 4/8. 4. Young Boys 4/8. 5. Basilea 3/4. 6. Servette 4/4. 7. Zurigo4/4. 8. Sion 4/3. 9. Lucerna 4/2. 10. Vaduz 5/2.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1