Il Lugano spreca, Inter spietata

Calcio

Ad Appiano Gentile finisce 5-0 in favore dei nerazzurri - La squadra di Maurizio Jacobacci colpisce un palo con Bottani e sciupa altre buone occasioni prima di farsi travolgere

Il Lugano spreca, Inter spietata
Nerazzurri e bianconeri si erano sfidati anche nel 2019 e nel 2018. ©CdT/Putzu

Il Lugano spreca, Inter spietata

Nerazzurri e bianconeri si erano sfidati anche nel 2019 e nel 2018. ©CdT/Putzu

Il Lugano subisce la legge dell’Inter. E, soprattutto, paga la scarsa concretezza sotto porta. Nell’amichevole di lusso andata in scena ieri pomeriggio ad Appiano Gentilie i nerazzurri si sono imposti con un rotondo 5-0. La squadra di Conte - al primo test dopo la ripresa degli allenamenti - ha scavato un fossato tra sé e i bianconeri in poco più di un tempo. Al 47’ un rigore di Lukaku ha infatti portato a cinque le lunghezze di vantaggio dei padroni di casa, in precedenza andati in rete anche con Dalbert, sfruttando un’autorete di Kecskès e grazie a una doppietta di Lautaro Martinez.

E il Lugano? Sabbatini e compagni, dicevamo, hanno creato parecchio in fase offensiva, in particolare nella prima metà della gara. Né Gerndt, né Bottani (palo), né due volte Sabbatini sono però riusciti a colpire. Rispetto al successo ottenuto in Coppa contro lo Sciaffusa, mister Jacobacci ha cambiato modulo e alcune pedine. Invece del 3-5-2 si è passati al 4-3-3, con il ritorno di Maric dietro (Daprelà e Custodio erani assenti) e l’innesto di Bottani e Holender nel terzetto offensivo completato da Gerndt. A metà campo si è invece rivisto Guidotti che ha preso il posto di Macek.

Di seguito la formazione e le sostituzioni bianconere: Osigwe (65’ Soldini); Lavanchy (66’ Centinaro), Maric (63’ Selasie), Kecskes (49’ Covilo), Guerrero (66’ Jovanovic); Guidotti, Sabbatini (67’ Manicone); Lovric (66’ Seferaj), Holender (66’ De Queiroz), Bottani (46’ Ardaiz); Gerndt (46’ Lungoyi).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1