Il Lugano torna subito a sorridere

Calcio

A Cornaredo, contro il Sion di Tramezzani, i bianconeri riscattano il k.o. di Berna superando per 2-0 i vallesani – Decisive le reti di Bottani e Facchinetti, cadute entrambe nel primo tempo - FOTO

Il Lugano torna subito a sorridere
©CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano torna subito a sorridere

©CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano torna subito a sorridere

Il Lugano torna subito a sorridere

Il Lugano torna subito a sorridere

Il Lugano torna subito a sorridere

Il Lugano torna subito a sorridere

Il Lugano torna subito a sorridere

Ci ha messo poco, il Lugano di Mattia Croci-Torti, ad archiviare la sconfitta patita in settimana al Wankdorf di Berna. Impegnati in casa contro il Sion dell’ex di turno, Paolo Tramezzani, i bianconeri si sono infatti prontamente riscattati. Contro i vallesani, i sottocenerini hanno disputato una partita accorta e autoritaria, imponendosi per 2-0 senza lasciare scampo agli ospiti.

A fare la differenza sono state le due marcature dei padroni di casa, cadute nel finale di un primo tempo in cui Sabbatini e compagni hanno gestito per lunghi tratti la manovra, di fronte a un Sion prettamente difensivo. Al 40’ un illuminante passaggio filtrante «no look» di Olivieri Custodio ha liberato Mattia Bottani in area di rigore, permettendo al «Pibe» di sbloccare la contesa. Galvanizzati dalla rete d’apertura, i bianconeri hanno continuato a spingere sull’acceleratore e quattro minuti più tardi lo stesso «Botta» ha pescato Facchinetti all’interno degli undici metri, con un traversone al bacio. Il numero 7 bianconero, anche lui ex di giornata, ha raccolto senza pensarci due volte, raddoppiando di testa.

Nella ripresa il Lugano ha poi amministrato senza troppi patemi il confronto, sfiorando il tre a zero in un paio di occasioni, in particolare con il subentrato Amoura. Al 75’ l’algerino, involatosi tutto solo verso la porta di Fickentscher, ha colpito il palo. All’89’ è invece stato l’estremo difensore vallesano a negargli la gioia del gol. Il Sion, dal canto suo, al netto di un paio di trame pericolose ma inconcludenti non ha mai dato l’impressione di poter ribaltare il punteggio.

I bianconeri salgono così a quota 29 punti, mantenendo il terzo posto in classifica. Sabato prossimo gli uomini di Croci-Torti saranno di scena a San Gallo, alle 20.30.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Balotelli è tornato e sono cose turche

    Calcio

    Domani, a oltre tre anni di distanza, Super Mario ritrova l’Italia e il suo vecchio allenatore Roberto Mancini - Anche se solo per uno stage di tre giorni a Coverciano, la convocazione dello sfacciato attaccante ha del clamoroso - Cruciale la rinascita all’Adana Demirspor - L’esperto Bruno Bottaro: «Mossa disperata, ma forse scossa necessaria»

  • 3
  • 4
  • 5

    Nessuno ha pochi rigori come il Lugano

    Calcio

    Dal 2018-19 in avanti, in Super League, i bianconeri si sono presentati sul dischetto ogni 667 minuti – Lo Young Boys, primo in questa speciale classifica, ogni 354 minuti – Tra una settimana intanto riparte il campionato: facciamo il punto della situazione

  • 1
  • 1