L’FC Zurigo in quarantena

Calcio

La squadra salterà i match contro Sion e Basilea dopo un caso di positività al coronavirus - Un caso anche nel Grasshopper: salta la partita col Wil

 L’FC Zurigo in quarantena
©KEYSTONE/Laurent Gillieron

L’FC Zurigo in quarantena

©KEYSTONE/Laurent Gillieron

I giocatori e lo staff dell’FC Zurigo sono stati messi in quarantena fino al 17 luglio dopo il caso di positività al coronavirus del difensore Mirlind Kryeziu. Le partite in programma contro Sion (11 luglio) e Basilea (14 luglio) non possono svolgersi come previsto. Rimane un punto interrogativo sulla partita in casa contro lo Young Boys, che si terrà il 18 luglio.

Un caso anche nel Grasshopper

Ma la COVID-19 ha colpito anche in Challange League: a stretto giro di posta dalla comunicazione dello Zurigo, il Grasshopper fa sapere che il suo giocatore Amel Rustemoski è risultato positivo al test. Di conseguenza la partita tra le cavallette e il Wil in programma questa sera è stata annullata. Non è ancora chiaro se anche in questo caso tutta la squadra verrà messa in quarantena. Rustemoski si trova in isolamento da martedì, giorno in cui ha smesso di avere contatti con la squadra e i membri dello staff.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Il Lugano e quei gol in extremis: illusione o virtù?

    Calcio

    Domenica a Sion, per la quinta volta in stagione, la squadra di Maurizio Jacobacci ha trovato una rete decisiva oltre l’ottantesimo minuto, raddrizzando un match incanalatosi sui binari sbagliati - Un film già visto, che però inizia a sollevare anche qualche interrogativo in merito alla sua sostenibilità sul lungo periodo

  • 3

    I limiti del Lugano e di Jaccottet

    Kubilandia

    Kubilay Türkyilmaz torna sul pareggio di Sion, sottolineando l’importanza del terzo posto in classifica agguantato dai bianconeri ma pure le ombre della sfida andata in scena al Tourbillon

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1