L’intuizione di Croci-Torti viene ripagata nel finale

Calcio

Le pagelle di Xamax - Lugano del nostro inviato a Neuchâtel, Nicola Martinetti

L’intuizione di Croci-Torti viene ripagata nel finale
La mano di Mattia Croci-Torti nel passaggio del turno è evidente.

L’intuizione di Croci-Torti viene ripagata nel finale

La mano di Mattia Croci-Torti nel passaggio del turno è evidente.

Saipi 4 Gettato nella mischia al posto dell’ammalato Osigwe, non si fa sopraffare dall’emozione. Compie un paio di interventi un
po’ scomposti, ma comunque decisivi.

Daprelà 4 Solida prestazione del numero 30 bianconero, che lotta e sgomita. Dalla sua parte il Lugano non corre particolari pericoli.

Maric 4,5 Guida con calma e autorità la difesa, contenendo le offensive di uno Xamax comunque scomodo con i suoi attaccanti, nonostante la categoria di differenza.

Ziegler 4,5 Per lui vale lo stesso discorso
di Maric. Più di una volta ci mette una pezza, con letture impeccabili e anticipi puntuali.

Lavanchy 4,5 Spinge meno del solito in fase offensiva, ma alla fine trova il cross giusto che mette sui piedi di Lungoyi il pallone decisivo.

Custodio 4 Lotta per 90’ nel cuore del centrocampo. Nel finale soltanto una paratona di Guivarch gli nega la gioia del gol su punizione.

Sabbatini 4 Prosegue sull’onda positiva delle ultime partite, unendo interessanti spunti offensivi a un solido lavoro in fase di copertura.

Lovric 4 È sempre lontano dai suoi migliori livelli, ma tra belle aperture e conclusioni in porta qualcosa sembra finalmente iniziare a muoversi.

Facchinetti 4 Il ritorno a casa è positivo. Non spinge particolarmente in fase offensiva, ma dietro non soffre, anche grazie all’aiuto di Ziegler.

Celar 3,5 Croci-Torti gli concede 60’ al posto dell’infortunato Bottani. Lo sloveno si crea due chance smarcandosi molto bene, salvo poi fallire clamorosamente a tu per tu con Guivarch.

Abubakar 3,5 Rispetto alle precedenti uscite appare meno in palla. Offre due palloni interessanti a Celar e poco più. Non è granché contro una squadra di Challenge League.

Lungoyi 5 Entra e decide la sfida con un gol all’ultimo respiro. Poco importa se in precedenza aveva sbagliato qualche pallone di troppo.

Hajrizi 4 Fa il suo negli accesi minuti finali.

Guidotti 4 Gioca qualche pallone interessante.

Amoura 4 Entra con il piglio giusto e si fa notare in positivo. È un elemento intrigante.

Croci-Torti 5 Raccoglie il suo primo successo da allenatore di Super League in una sfida complicatissima. Per di più grazie ad un giocatore entrato a partita in corso. La sua mano nel passaggio del turno è evidente.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Lugano spento, festeggia lo Zurigo

    Calcio

    Prima sconfitta stagionale sotto la gestione di Mattia Croci-Torti: al Letzigrund finisce 1-0 per i padroni di casa, in rete con Ceesay nella ripresa

  • 3

    Joker e il messaggio del Barça

    Calcio

    Il rinnovo di Pedri con il club blaugrana, corredato da clausola rescissoria «monstre» da un miliardo di euro, tiene banco nel mondo del pallone - L’esperto di calciomercato della Gazzetta dello Sport, Claudio Laudisa: «La cifra è simbolica, ma il segnale a essa legato no: i catalani stanno ricostruendo»

  • 4

    Zurigo-Lugano, sessant’anni fa il peggior naufragio

    Calcio

    Il 16 settembre del 1961 lo Zurigo sommergeva i bianconeri con 11 reti: per il club ticinese rimane la sconfitta più ampia in Lega nazionale A - Quella sera il Letzigrund s’innamorava di un 17.enne: Jakob «Köbi» Kuhn, autore dei primi tre gol in carriera - Oggi le due squadre tornano ad affrontarsi

  • 5
  • 1
  • 1