L’omaggio del Napoli a Maradona

Calcio

Nel corso della partita al San Paolo di questa sera contro la Roma, la squadra partenopea ha indossato una maglia assomigliante a quella dell’Argentina

L’omaggio del Napoli a Maradona
Il capitano del Napoli Lorenzo Insigne. ©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona

Il capitano del Napoli Lorenzo Insigne. ©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona
©EPA/CIRO FUSCO

L’omaggio del Napoli a Maradona

©EPA/CIRO FUSCO

L’omaggio del Napoli a Maradona
©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona

©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona
©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona

©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona
©EPA/CIRO FUSCO

L’omaggio del Napoli a Maradona

©EPA/CIRO FUSCO

L’omaggio del Napoli a Maradona
©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona

©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona
©EPA/CIRO FUSCO

L’omaggio del Napoli a Maradona

©EPA/CIRO FUSCO

L’omaggio del Napoli a Maradona
©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona

©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona
©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

L’omaggio del Napoli a Maradona

©Alessandro Garofalo/LaPresse via AP

(Aggiornato alle 23) - Per rendere omaggio a Diego Armando Maradona, il Napoli stasera contro la Roma - in una partita vinta 4 a 0 - ha indossato una maglia che ricorda quella dell’Argentina, a strisce verticali blu e bianche. Come per tutte le altre partite del weekend in Italia, anche in questa occasione è stato osservato un minuto di silenzio prima del calcio d’inizio e il ritratto di Maradona, oltre ad essere proiettato sul maxischermo è apparso anche sugli spalti del San Paolo, teatro dell’exploit per sette stagioni, tra il 1984 e il 1991, del fuoriclasse argentino. La partita è stata interrotta anche al 10. minuto per un tributo finale, con giocatori e dirigenti che hanno applaudito per un minuto in memoria dell’argentino prima di riprendere il gioco.

Giovedì sera in Europa League contro i croati del Rijeka, all’indomani della scomparsa di Maradona, i giocatori del Napoli hanno tutti indossato il numero 10 durante il minuto di silenzio, numero che da anni non si assegna al club. Questa volta, contro la Roma, hanno indossato durante la partita anche una nuova maglia, ispirata a quello della Nazionale argentina, a righe verticali, pantaloncini neri e calze blu. Il lancio di questo nuovo abbinamento, dedicato a Maradona, era già previsto prima della sua morte, ha detto domenica mattina il club.

«Un anno fa, con Kappa, abbiamo pensato a una maglia speciale che ricordasse Diego Armando Maradona, la sua adorata Argentina e il forte legame con i napoletani. Speravamo che Diego potesse vederlo», ha spiegato la società. «La presentazione della nuova divisa era già prevista per la nona giornata, in occasione della partita Napoli-Roma. La maglia che i giocatori indosseranno in questa (domenica) sera avrà un significato ancora più grande di quanto si immaginava», aveva detto ha detto il club.

Il capitano del Napoli Lorenzo Insigne. ©EPA/CIRO FUSCO
Il capitano del Napoli Lorenzo Insigne. ©EPA/CIRO FUSCO
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Maradona
  • 2 Red. Online
Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Difesa in emergenza, ma obiettivo tre punti

    Calcio

    Per la sfida di domenica contro il Losanna, mister Jacobacci deve rinunciare a Maric, Guerrero e Kecskés - «Un’intera settimana di lavoro ci ha però fatto bene» sottolinea il tecnico del Lugano

  • 3

    Lo Ziegler d’America: «Caro Lugano, possiamo fare bene»

    Calcio

    Il neoacquisto dei bianconeri, reduce dall’esperienza nella Major League Soccer, affronta di petto gli scettici: «I miei 35 anni? Sono solo un numero, dentro di me c’è un fuoco che arde e nel Lugano ho trovato una squadra ambiziosa» - «La passione a Dallas è incredibile, ma il 2020 è stato difficile: per il ginocchio a terra durante l’inno abbiamo ricevuto tanti fischi»

  • 4

    Lo Young Boys firma l’impresa

    Calcio

    I gialloneri hanno eliminato il Bayer Leverkusen nei sedicesimi di finale di Europa League - Nella gara di ritorno, in Germania, è finita 0-2 con reti di Siebatcheu e Fassnacht

  • 5

    Ma alla fine quanto vale Lionel Messi?

    Calcio

    Le rivelazioni sul contratto monstre dell’argentino, 555 milioni di euro lordi in quattro stagioni, hanno suscitato scalpore e indignazione - «Grazie al giocatore il Barcellona ha visto crescere il fatturato da 140 a 800 milioni, ecco perché lo stipendio è legittimo» replica l’esperto Marco Bellinazzo

  • 1
  • 1