La difesa è solida, il centrocampo invece fatica

le pagelle

Il nostro inviato a Cornaredo Nicola Martinetti assegna le note ai giocatori bianconeri al termine della sfida contro il Grasshopper

La difesa è solida, il centrocampo invece fatica
©CDT/Gabriele Putzu

La difesa è solida, il centrocampo invece fatica

©CDT/Gabriele Putzu

Osigwe 4 Poco sollecitato, è solido e ordinato. Non può niente sul gol dell’1-1 di Margreitter.

Hajrizi 4,5 Ritrova una maglia da titolare a causa dell’assenza di Mijat Maric e si fa trovare pronto, disputando una partita discreta.

Daprelà 4 Il ruolo di comandante della difesa non è suo e ogni tanto si nota, ma nel complesso riesce a fare il suo senza troppe difficoltà.

Ziegler 4 In una serata non semplice riesce a cavarsela con mestiere, senza troppi rischi.

Lavanchy 4,5 È tra i pochi a mettersi in evidenza. Soprattutto nel primo spinge parecchio, calando - come tutti - alla distanza.

Custodio 3,5 Sulla sua prova, al solito di sostanza, pesa come un macigno il rigore fallito
in maniera clamorosa all’ultimo respiro.

Sabbatini 3,5 Nel primo tempo ci mette grande cattiveria, ma poi sparisce dal campo.

Guidotti 3,5 Soprattutto nella ripresa va completamente nel pallone, sbagliando praticamente ogni pallone che tocca.

Facchinetti 3,5 Si fa colpevolmente sovrastare da Margreitter sul gol dell’1-1.

Amoura 4 Con la sua velocità sembra poter creare qualcosa a ogni azione, ma sbaglia in verità parecchio. Prova comunque incoraggiante.

Abubakar 4 Lotta, sgomita e protegge diversi palloni. Purtroppo per il Lugano però, quasi tutti piuttosto lontano dalla porta avversaria.

Bottani 4 Prova a far salire la propria squadra, guadagnando falli tattici intelligenti.

Yuri 4 Fa il suo senza errori grossolani.

Lungoyi 3,5 Tocca pochi palloni e li perde pure.

Belhadj 4 Guadagna il rigore nei recuperi.

Croci-Torti 4 La sua squadra lotta per novanta minuti, ma il debutto - a livello di gioco - non è dei più brillanti. Il lavoro, insomma, non manca di certo al nuovo tecnico bianconero.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Joker e il messaggio del Barça

    Calcio

    Il rinnovo di Pedri con il club blaugrana, corredato da clausola rescissoria «monstre» da un miliardo di euro, tiene banco nel mondo del pallone - L’esperto di calciomercato della Gazzetta dello Sport, Claudio Laudisa: «La cifra è simbolica, ma il segnale a essa legato no: i catalani stanno ricostruendo»

  • 2

    Zurigo-Lugano, sessant’anni fa il peggior naufragio

    Calcio

    Il 16 settembre del 1961 lo Zurigo sommergeva i bianconeri con 11 reti: per il club ticinese rimane la sconfitta più ampia in Lega nazionale A - Quella sera il Letzigrund s’innamorava di un 17.enne: Jakob «Köbi» Kuhn, autore dei primi tre gol in carriera - Oggi le due squadre tornano ad affrontarsi

  • 3
  • 4

    Il destino nelle mani

    in corner

    La Svizzera nello spazio di pochi giorni si è imposta contro Irlanda del Nord e Lituania facendo quanto in suo possesso: ora l’attende la sfida con l’Italia

  • 5

    Il conto alla rovescia è già partito

    calcio

    La Nazionale ha già voltato pagina dopo la vittoria in Lituania, dove si è vista finalmente l’impronta del nuovo selezionatore Murat Yakin, e guarda con urgenza alla sfida contro l`Italia del 12 novembre a Roma

  • 1
  • 1