La finale si gioca questa sera

Gli organizzatori hanno deciso di posticipare a oggi l'atto conclusivo della Copa Libertadores al Monumental tra River e Boca

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

La finale si gioca questa sera

BUENOS AIRES - Prevista inizialmente sabato, la partita di ritorno della finale della Copa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors, i rivali storici di Buenos Aires, è stata posticipata a questa sera (ore 21 in Svizzera). Il lancio di pietre e l'utilizzo di gas lacrimogeno sabato contro la formazione del Boca Juniors hanno costretto gli organizzatori a rinviare l'incontro.

Il pullman del Boca Juniors è stato preso di mira nel momento in cui si stava avvicinando allo stadio Monumental, due ore prima della partita. Più giocatori sono rimasti feriti dalla rottura dei finestrini e dall'inalazione del gas. Le immagini televisive riprese dai canali sportivi mostrano il torpedone entrare nello stadio con i vetri laterali infranti. I  giocatori sono scesi dallo stesso tossendo e con gli occhi che lacrimavano per l'effetto del gas. Inoltre, la polizia è stata costretta ad affrontare i tifosi al di fuori dello stadio.

Dopo aver rinviato l'incontro a due riprese, la Confederazione sudamericana (Conmebol) ha fissato a questo pomeriggio alle 17 (21 da noi) lo svolgimento della principale competizione per club del continente al termine di più riunioni con i dirigenti di entrambe le società e del presidente della FIFA Gianni Infantino. "Mi felicito con i due presidenti che hanno deciso in modo solidale di non far giocare l'incontro. Nessuno dei due avrebbe voluto farlo in quelle condizioni".

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1