«La sfortuna fa parte del gioco, ma ora il peggio è alle spalle»

Calcio

Contro il Lucerna il centrocampista bianconero Stefano Guidotti ha ritrovato una maglia da titolare, a oltre due mesi dall’infortunio alla caviglia patito a metà dicembre - Ora il 21.enne ticinese guarda avanti, sognando un posto all’Europeo U21 e maggiore continuità con il Lugano

«La sfortuna fa parte del gioco, ma ora il peggio è alle spalle»
Tutta la gioia di Guidotti e Bottani, mentre festeggiano il momentaneo 2-1 bianconero contro il Lucerna. © CdT/Gabriele Putzu

«La sfortuna fa parte del gioco, ma ora il peggio è alle spalle»

Tutta la gioia di Guidotti e Bottani, mentre festeggiano il momentaneo 2-1 bianconero contro il Lucerna. © CdT/Gabriele Putzu

Stefano, domenica hai ritrovato una maglia da titolare a oltre due mesi di distanza dall’ultima volta, firmando anche un assist...

«È stato bello poter scendere in campo dal primo minuto, dopo tante settimane trascorse a recuperare da quello sfortunato infortunio patito a San Gallo a metà dicembre. Sul piano personale sono molto soddisfatto dell’assist che ho fornito in occasione del gol di Bottani, ma se devo essere sincero non è stata la mia miglior prestazione. Ho commesso qualche sbavatura di troppo, ma ciò che più conta è il fatto di aver giocato quasi tutto il match. Questo mi dà molta fiducia. Certo, avrei preferito festeggiare una vittoria...».

A tal proposito, che succede? La squadra sembra essere in difficoltà per la prima volta da molto tempo a questa parte...

«Nella prima parte di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1