La storia di Patrick Rossini: «Finalmente ho rivisto la luce in fondo al tunnel»

Calcio

L’attaccante ticinese dell’Aarau è tornato in campo dopo tre operazioni al ginocchio e una lunga riabilitazione

La storia di Patrick Rossini: «Finalmente ho rivisto la luce in fondo al tunnel»
Patrick Rossini, 30 anni. (Foto Maffi)

La storia di Patrick Rossini: «Finalmente ho rivisto la luce in fondo al tunnel»

Patrick Rossini, 30 anni. (Foto Maffi)

Gli ultimi otto mesi di Patrick Rossini assomigliano molto più a una Via Crucis che a una vita normale. Dentro e fuori dagli ospedali, tre operazioni, una pericolosa infezione, la riabilitazione, la sensazione di non farcela. Ora, l’attaccante ticinese dell’Aarau sorride. È tornato in campo nell’amichevole dell’altro giorno contro lo Zurigo. «Finalmente» dice. E ha pure colpito un palo. «Dopo un’assenza così lunga rientrare in una partita di un certo livello non è facilissimo» spiega l’ex Locarno e Lugano. «Ed è anche un po’ frustrante: sai dove metterti, conosci posizioni e movimenti da compiere. Eppure il corpo non segue al cento percento ciò che vorrebbe fare la testa. È normale, certo, però la sensazione è strana». Normale, sì. Anche perché il tunnel attraversato da Rossini è stato lunghissimo:...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1