Calcio

La Svizzera in coro: «Siamo delusi ma ci sono motivi di soddisfazione»

I giocatori rossocrociati al termine della partita contro l’Inghilterra vogliono voltare pagina e guardare avanti

 La Svizzera in coro: «Siamo delusi ma ci sono motivi di soddisfazione»
(foto Keystone)

La Svizzera in coro: «Siamo delusi ma ci sono motivi di soddisfazione»

(foto Keystone)

GUIMARAES (dal nostro inviato) - Volti scuri e poca voglia di sorridere fra i giocatori svizzeri al termine della partita contro l’Inghilterra, persa dopo i rigori. I rossocrociati sono finiti all’ultimo posto del final four. “Siamo delusi, sì” spiega Xherdan Shaqiri, uscito per infortunio nella ripresa (mentre parla, infatti, indossa una vistosa benda blu al polpaccio destro). “Non volevamo certo venire in Portogallo per rimediare due sconfitte. Però non tutto è da buttare: a mio avviso abbiamo disputato due match importanti contro squadre di assoluto valore. Siamo nel bel mezzo di un processo di crescita, dobbiamo continuare su questa strada, crederci e continuare a lavorare”. Dello stesso avviso Denis Zakaria. Il centrocampista contro gli inglesi è subentrato solo nella ripresa. “Non possiamo certo essere felici dei risultati che abbiamo raccolto fra Porto e Guimaraes” spiega. “In partite secche, decisive, non riusciamo ancora a fare la differenza. In particolare, ci mancano i gol. Non saprei dire se si tratti di un problema mentale. Resta che non siamo ancora riusciti a fare il salto di qualità definitivo”. Piuttosto critico nei confronti dei media Fabian Schär. Il difensore centrale della Svizzera tiene a ricordare “tutto quanto di buono fatto dalla squadra nel recente passato”. Il giocatore del Newcastle aggiunge: “La gente forse non ti ricorda che ci siamo qualificati al final four, un torneo che comprende le quattro migliori selezione europee. Abbiamo le qualità per essere qui, oggi. Lo abbiamo dimostrato, in particolare nella partita contro il Portogallo. Nella semifinale abbiamo proposto un ottimo calcio, non meritavamo di perdere così”.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1