celebrazioni

Le 115 candeline dei granata

L'Associazione calcio Bellinzona festeggia il compleanno sognando il ritorno fra le grandi dopo la rinascita dal fallimento

 Le 115 candeline dei granata
(foto Instagram)

Le 115 candeline dei granata

(foto Instagram)

BELLINZONA - La decana del calcio ticinese festeggia 115 anni. L'Associazione calcio Bellinzona (ACB) celebra oggi un traguardo invidiabile. Il club granata, attualmente in Promotion League, vanta un unico campionato svizzero (1948) e tre finali di Coppa (1962, 1969, 2008) purtroppo tutte e tre perse. Numerosi i campioni che hanno calcato l'erba del vetusto Comunale: Permunian, Pedrazzoli, Zurmühle, Bionda, Mellacina, il compianto Mario Sergio, Fargeon, Paulo Cesar, il grandissimo Kubi, Mapuata, Lustrinelli, l'indimenticato Morocutti. Dopo il fallimento del 2013 sotto la presidenza di Gabriele Giulini, i granata sono ripartiti dal calcio regionale e in pochi anni hanno risalito la china. L'obiettivo della squadra del numero uno Paolo Righetti è quello di essere promossi in Challenge League entro 2-3 anni. La rosa è sicuramente competitiva e dopo la prima stagione di rodaggio il prossimo campionato potrebbe vedere l'ACB di mister Luigi Tirapelle tra i favoriti per l'agognato salto di categoria. Sarebbe il degno regalo di compleanno per una società che ha fatto la storia del calcio elvetico.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1
    calcio

    A Copenaghen per scacciare la crisi

    Il Lugano, accompagnato da una cinquantina di tifosi, è partito in direzione della Danimarca in vista dell’esordio in Europa League - LE FOTO

  • 2
  • 3
    Calcio

    Una medicina chiamata Europa League?

    Delle squadre che formano il girone B non solo il Lugano è alla disperata ricerca di vittorie - Il Copenhagen è reduce da tre sconfitte consecutive – In difficoltà anche la Dinamo Kiev

  • 4
  • 5
    Calcio

    Lugano, Chiasso e le panchine bollenti

    Fabio Celestini sta vivendo la sua ora più buia in bianconero mentre i rossoblù oggi annunceranno il cambio – «Il nostro tecnico? Gli ho parlato, la tendenza è quella di aspettare l’Europa League» afferma Angelo Renzetti

  • 1