Le 115 candeline dei granata

celebrazioni

L'Associazione calcio Bellinzona festeggia il compleanno sognando il ritorno fra le grandi dopo la rinascita dal fallimento

 Le 115 candeline dei granata
(foto Instagram)

Le 115 candeline dei granata

(foto Instagram)

BELLINZONA - La decana del calcio ticinese festeggia 115 anni. L'Associazione calcio Bellinzona (ACB) celebra oggi un traguardo invidiabile. Il club granata, attualmente in Promotion League, vanta un unico campionato svizzero (1948) e tre finali di Coppa (1962, 1969, 2008) purtroppo tutte e tre perse. Numerosi i campioni che hanno calcato l'erba del vetusto Comunale: Permunian, Pedrazzoli, Zurmühle, Bionda, Mellacina, il compianto Mario Sergio, Fargeon, Paulo Cesar, il grandissimo Kubi, Mapuata, Lustrinelli, l'indimenticato Morocutti. Dopo il fallimento del 2013 sotto la presidenza di Gabriele Giulini, i granata sono ripartiti dal calcio regionale e in pochi anni hanno risalito la china. L'obiettivo della squadra del numero uno Paolo Righetti è quello di essere promossi in Challenge League entro 2-3 anni. La rosa è sicuramente competitiva e dopo la prima stagione di rodaggio il prossimo campionato potrebbe vedere l'ACB di mister Luigi Tirapelle tra i favoriti per l'agognato salto di categoria. Sarebbe il degno regalo di compleanno per una società che ha fatto la storia del calcio elvetico.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Il Bayern ne fa quattro alla Lazio

    Calcio

    All’Olimpico finisce 4-1 per i tedeschi - Nell’altro ottavo di finale di Champions League, il Chelsea ha battuto in trasferta l’Atletico Madrid per 1-0

  • 3

    Il calcio giovanile è in lockdown, l’ASF cerca una via d’uscita

    Calcio

    Le Under rossocrociate non giocano sfide internazionali praticamente da un anno e i rischi per il futuro della Nazionale non mancano - Francesco Gabriele: «Cambierà il sistema di selezione, i giocatori saranno osservati più a lungo: siamo un Paese piccolo e abbiamo meno diritto all’errore»

  • 4

    «La sfortuna fa parte del gioco, ma ora il peggio è alle spalle»

    Calcio

    Contro il Lucerna il centrocampista bianconero Stefano Guidotti ha ritrovato una maglia da titolare, a oltre due mesi dall’infortunio alla caviglia patito a metà dicembre - Ora il 21.enne ticinese guarda avanti, sognando un posto all’Europeo U21 e maggiore continuità con il Lugano

  • 5

    Il passo indietro della difesa alimenta il momento negativo

    Calcio

    La solidità del reparto arretrato è sempre stata il fiore all’occhiello e il punto di forza del Lugano di Jacobacci - Dall’infortunio di Maric però i bianconeri hanno concesso, mediamente, oltre un gol a partita in più ai propri avversari

  • 1
  • 1