Le 300 partite del capitano e la consacrazione del «Pibe»

Calcio

Domenica a Zurigo l’uruguaiano festeggerà le 300 presenze in maglia bianconera con al suo fianco, come da diversi anni a questa parte, Mattia Bottani - I due, compagni di mille battaglie e leader della compagine di Maurizio Jacobacci, sono legati da una profonda amicizia

Le 300 partite del capitano e la consacrazione del «Pibe»
Nel corso degli anni i due hanno condiviso, tra campo e panchina, ben 198 incontri con la maglia del club bianconero. © CdT/Gabriele Putzu

Le 300 partite del capitano e la consacrazione del «Pibe»

Nel corso degli anni i due hanno condiviso, tra campo e panchina, ben 198 incontri con la maglia del club bianconero. © CdT/Gabriele Putzu

Nell’estate del 2012, tra i corridoi di Cornaredo, Jonathan Sabbatini e Mattia Bottani si incontrano per la prima volta. L’uruguaiano è appena approdato a Lugano dal Chieti e tra le prime figure che lo approcciano in questa nuova avventura, c’è proprio il «Botta». I due, nei nove anni successivi - fra campo e panchine - condivideranno ben 198 partite. Ma all’epoca, ovviamente, ancora non possono saperlo: «Però fin da subito abbiamo capito che saremmo diventati grandi amici - ci confida Sabbatini -. Mattia è una persona aperta e sorridente, che ha sempre lo scherzo pronto. Tra di noi si è immediatamente instaurato un feeling particolare e non a caso, insieme, abbiamo trascorso dei momenti stupendi». Il prossimo, i due, lo vivranno domenica a Zurigo: le 300 partite in bianconero del capitano....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1