Lugano: Mihajlovic e Maric dal primo minuto

L’allenatore bianconero Fabio Celestini ha scelto l’undici anti San Gallo - Calcio d’inizio alle 16.00

Lugano: Mihajlovic e Maric dal primo minuto

Lugano: Mihajlovic e Maric dal primo minuto

LUGANO - Tramontata la lunga pausa per le nazionali, il Lugano di Fabio Celestini torna in campo. I bianconeri alle 16 affronteranno il San Gallo a Cornaredo. Un match particolare. Per svariati motivi. Innanzitutto, dopo la sconfitta di Zurigo contro il Grasshopper all'esordio è lecito attendersi una prova più convincente: Celestini ha avuto due settimane di tempo per far passare i suoi concetti e la sua filosofia. Ma Lugano-San Gallo sarà speciale anche per il caso Daprelà: il difensore bianconero aveva rimediato 6 giornate di squalifica per un brutto fallo su Itten del San Gallo. L'episodio a suo tempo aveva surriscaldato gli animi al Kybunpark. Quanto alla formazione, da segnalare i rientri dal primo minuto di Mihajlovic e Maric. Davanti largo alla fantasia con diversi elementi offensivi: Bottani, Junior e Gerndt. E chissà, forse si vedrà finalmente il "coraggio" richiesto dal nuovo allenatore.

La formazione: Da Costa; Mihajlovic, Maric, Sulmoni, Masciangelo, Abedini, Brlek, Vecsei, Bottani, Gerndt, Junior.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Calcio
  • 1
    Coronavirus

    «Eccezioni per lo sport? Non è il momento e altri le vorrebbero»

    La Conferenza dei direttori cantonali della sanità gela la Swiss Football League che chiedeva un trattamento speciale perle società in materia di quarantene di squadra e isolamenti - «La situazione epidemiologica non lo permette, inoltre si creerebbero attese in ulteriori settori»

  • 2
    Calcio

    L’Inter spera, il Real Madrid trema

    I nerazzurri battono 3-2 il Borussia M. Gladbach e restano aggrappati agli ottavi di finale di Champions League - Sempre nel gruppo B la squadra di Zidane cade 2-0 contro lo Shakhtar e ora rischia grosso - Avanti Liverpool e Porto

  • 3
    Calcio

    La Nazionale femminile crolla sul più bello

    La netta sconfitta subita in Belgio costa alle rossocrociate l’accesso diretto agli Europei del 2022 - Con ogni probabilità la squadra di Nils Nielsen dovrà passare dagli spareggi

  • 4
    Calcio

    Unico imbattuto in Europa, il Lugano sfida i grandi numeri

    A livello continentale la squadra bianconera è la sola a non aver commesso passi falsi - Carattere e concretezza valgono il secondo posto, ma le statistiche di gioco non premiano i ticinesi - Raffaele Poli: «Confermarsi su questi livelli a medio-lungo termine avrebbe qualcosa di miracoloso»

  • 5
  • 1