Lugano verso Neuchâtel per un ultimo ballo

Calcio

I bianconeri cercano il quinto posto finale (e 100 mila franchi in più) contro lo Xamax, mentre il presidente Angelo Renzetti prova a disegnare il futuro del club

Lugano verso Neuchâtel per un ultimo ballo
Maurizio Jacobacci, 57 anni, riceve il tradizionale gavettone per festeggiare l’agognata salvezza. © Keystone/Alessandro Crinari

Lugano verso Neuchâtel per un ultimo ballo

Maurizio Jacobacci, 57 anni, riceve il tradizionale gavettone per festeggiare l’agognata salvezza. © Keystone/Alessandro Crinari

Angelo Renzetti sorride. E pure di gusto. Significa molto, moltissimo. Soprattutto di questi tempi. Sorride perché il Lugano è salvo. Un’altra volta, la quinta consecutiva. Hai detto poco. Ma il presidente sorride anche perché, pur non ammettendolo chiaramente, alla ripresa del campionato potrebbe esserci ancora lui, il condottiero di una vita intera. Il patron, volendo usare un’espressione gergale. Certo, il momento è delicato. E il futuro incerto. Per colpa, manco a dirlo, della pandemia e delle sofferenze di sempre. Eppure, a prevalere in vista della stagione che verrà sono la voglia e il senso di responsabilità.

«Si sono accumulati debiti»

«È un po’ difficile» spiega non a caso lo stesso Renzetti, con il volto che all’improvviso si fa più serio. L’eventuale cessione del club, insomma, potrebbe...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1