Lustrinelli: «Ora i giovani elvetici scalpitano all’idea di giocare in nazionale»

Calcio

Chiacchierata a tutto tondo con il 44.enne ticinese, artefice della quarta qualificazione di una selezione rossocrociata ad un Europeo U21, al via fra poco meno di due mesi in Slovenia e Ungheria

 Lustrinelli: «Ora i giovani elvetici scalpitano all’idea di giocare in nazionale»
Già da giocatore il bellinzonese nutriva un interesse particolare per il ruolo di allenatore, mestiere che ha poi abbracciato dopo essersi ritirato. © Keystone / Ennio Leanza

Lustrinelli: «Ora i giovani elvetici scalpitano all’idea di giocare in nazionale»

Già da giocatore il bellinzonese nutriva un interesse particolare per il ruolo di allenatore, mestiere che ha poi abbracciato dopo essersi ritirato. © Keystone / Ennio Leanza

Dove sarai fra due mesi? Una domanda alla quale solitamente una persona difficilmente sa dare una risposta. «Come faccio a saperlo? Non so nemmeno cosa mangerò per cena questa sera» la replica più comune. Per Mauro Lustrinelli invece, la questione è diversa. Fra due mesi esatti il 44.enne ticinese sarà in Slovenia, dove da due giorni avrà ufficialmente guidato la sua nazionale svizzera U21 nel debutto alla fase finale dell’Europeo di categoria, sfidando i pari età dell’Inghilterra. Un appuntamento importante, storico, che rappresenta il prossimo passo del tecnico di casa nostra nella sua ancora giovane carriera.

Da passione a realtà

Un percorso - quello dall’altra parte della staccionata, fuori dal rettangolo da gioco – iniziato diversi anni fa, quando «Lustrigol» era agli albori della sua carriera...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Difesa in emergenza, ma obiettivo tre punti

    Calcio

    Per la sfida di domenica contro il Losanna, mister Jacobacci deve rinunciare a Maric, Guerrero e Kecskés - «Un’intera settimana di lavoro ci ha però fatto bene» sottolinea il tecnico del Lugano

  • 3

    Lo Ziegler d’America: «Caro Lugano, possiamo fare bene»

    Calcio

    Il neoacquisto dei bianconeri, reduce dall’esperienza nella Major League Soccer, affronta di petto gli scettici: «I miei 35 anni? Sono solo un numero, dentro di me c’è un fuoco che arde e nel Lugano ho trovato una squadra ambiziosa» - «La passione a Dallas è incredibile, ma il 2020 è stato difficile: per il ginocchio a terra durante l’inno abbiamo ricevuto tanti fischi»

  • 4

    Lo Young Boys firma l’impresa

    Calcio

    I gialloneri hanno eliminato il Bayer Leverkusen nei sedicesimi di finale di Europa League - Nella gara di ritorno, in Germania, è finita 0-2 con reti di Siebatcheu e Fassnacht

  • 5

    Ma alla fine quanto vale Lionel Messi?

    Calcio

    Le rivelazioni sul contratto monstre dell’argentino, 555 milioni di euro lordi in quattro stagioni, hanno suscitato scalpore e indignazione - «Grazie al giocatore il Barcellona ha visto crescere il fatturato da 140 a 800 milioni, ecco perché lo stipendio è legittimo» replica l’esperto Marco Bellinazzo

  • 1
  • 1