«Ma abbiamo scherzato col fuoco»

Calcio

Stephan Lichtsteiner riconosce le difficoltà incontrate dalla Svizzera nel secondo tempo

«Ma abbiamo scherzato col fuoco»
Il capitano della Nazionale Stephan Lichtsteiner. ©Keystone/Valentin Flauraud

«Ma abbiamo scherzato col fuoco»

Il capitano della Nazionale Stephan Lichtsteiner. ©Keystone/Valentin Flauraud

Ha sofferto la Svizzera. Sì, e anche parecchio. «Nel secondo tempo abbiamo rischiato grosso, scherzando col fuoco» conferma il capitano Stephan Lichtsteiner a fine gara. Per poi aggiungere: «Non possiamo essere soddisfatti della nostra ripresa. Peccato perché i primi 45’ erano stati abbastanza positivi, con tante occasioni a nostro favore. È però mancata una certa aggressività e alcuni movimenti davanti. Non dimentichiamoci tuttavia che all’ultimo abbiamo dovuto rinunciare a Seferovic, affidandoci a un reparto offensivo tutto nuovo».

A fare eco a Lichtsteiner è pure il ct Vladimir Petkovic: «Cosa non è funzionato? Ci mancavano nove giocatori. Ditemi voi se è poco. Alcuni automatismi non sono di conseguenza riusciti». Per Vlado ad ogni modo «contavano solo i 3 punti. Dovevamo segnare nei primi 20’, anche perché contro questi avversari più passano i minuti più diventa dura».

Chiusura, dovuta, con l’eroe della serata Cedric Itten: «È incredibile, dalla convocazione improvvisa al gol decisivo. Questa notte farò fatica ad addormentarmi».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1