«Maradona è morto per un’insufficienza cardiaca acuta»

Lutto

L’autopsia fa luce sulle cause del decesso, si attendono i risultati delle analisi tossicologiche - La salma del campione sarà esposta in camera ardente nel palazzo presidenziale della Casa Rosada di Buenos Aires

 «Maradona è morto per un’insufficienza cardiaca acuta»
©EPA/Juan Ignacio Roncoroni

«Maradona è morto per un’insufficienza cardiaca acuta»

©EPA/Juan Ignacio Roncoroni

Il decesso di Diego Maradona è stato attribuito a «insufficienza cardiaca acuta, in un paziente con una miocardiopatia dilatata, insufficienza cardiaca congestizia cronica che ha generato un edema acuto del polmone».

È quanto si legge in un documento dei medici legali che hanno realizzato ieri sera l’autopsia sul cadavere Maradona nell’Ospedale di San Fernando, in provincia di Buenos Aires, che hanno diffuso un referto con i risultati del loro lavoro.

Si è infine appreso che lo studio realizzato per determinare le cause della morte sarà completato con analisi tossicologiche che nel giro di una settimana preciseranno se Maradona, prima di morire, ha ingerito farmaci, droghe o alcol.

I media argentini hanno indicato che l’autopsia è durata circa tre ore, fra le 19.30 e le 22.30, e che vi hanno partecipato cinque sanitari convocati dall’Ufficio del Pubblico ministero di San Isidro, guidati dal direttore del Corpo medico forense di San Isidro, Federico Corasaniti. A questi cinque si è unito un sesto medico designato dalla famiglia.

Tre giorni di camera ardente per rendergli omaggio

La salma del campione argentino Diego Armando Maradona sarà esposta in camera ardente nel palazzo presidenziale della Casa Rosada di Buenos Aires. Il governo argentino si aspetta una partecipazione «massiccia» e prevede che un milione di persone renderà omaggio alla stella del calcio deceduta ieri.

Le fonti ufficiali argentine hanno riferito all’agenzia italiana ANSA che la camera ardente inizierà oggi, «probabilmente nel pomeriggio», e potrebbe durare dai due ai tre giorni, a seconda del flusso dei partecipanti. In questo modo, il pubblico potrà rendere omaggio alla leggenda del calcio deceduta ieri per arresto cardiorespiratorio.

La camera ardente sarà «aperta alla popolazione» e che si terrà nella sala d’ingresso della sede del governo attraverso l’entrata della ‘calle’ Balcarce numero 50. Diversi ministeri lavorano al coordinamento dell’evento, che avviene nel pieno della pandemia di COVID-19, con l’installazione di postazioni sanitarie e cordoni di sicurezza per gestire la folla.

Alcuni media argentini riportano che la salma sarà esposta nella sala dove l’ultima volta, dieci anni fa, fu allestita la camera ardente dell’ex presidente argentino Nestor Kirchner.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Il Chiasso riparte dal Winterthur

    Calcio

    Domani sera al Riva IV gli uomini di Baldo Raineri riprendono la corsa verso la salvezza - Per la prima sfida del 2021 mancheranno due pedine importanti: Maccoppi e Hajrizi

  • 2

    La Juventus compra Lungoyi

    Calciomercato

    L’attaccante del Lugano rimarrà però a Cornaredo fino al termine della prossima stagione

  • 3

    Lugano, i soliti limiti offensivi e i soliti rimpianti

    Calcio

    La squadra di Maurizio Jacobacci tiene testa ai campioni svizzeri dello Young Boys e dopo un primo tempo praticamente perfetto sogna il colpaccio - Le speranze bianconere si frantumano però sotto il peso delle occasioni sprecate, che fanno da contraltare al cinismo e all’esperienza della formazione ospite

  • 4
  • 5

    Lo Young Boys passa a Cornaredo

    Calcio

    Seconda sconfitta stagionale per il Lugano di Maurizio Jacobacci, che contro la capolista si arrende alla distanza – Decisive le reti di Fassnacht e Nsamé

  • 1
  • 1