Marko Basic: «Il coronavirus? Sono rinchiuso in hotel»

Cina

L’ex giocatore di Lugano e GC si è trasferito al TZ Yuanda, nella serie B cinese: «Non posso uscire né avere contatti con i compagni e lo staff tecnico» – Ma tra 24 ore la situazione potrebbe risolversi – «Non sono pentito della mia scelta»

Marko Basic: «Il coronavirus? Sono rinchiuso in hotel»
A inizio anno Marko Basic ha lasciato il GC per trasferirsi nella serie B cinese. ©CdT/Archivio

Marko Basic: «Il coronavirus? Sono rinchiuso in hotel»

A inizio anno Marko Basic ha lasciato il GC per trasferirsi nella serie B cinese. ©CdT/Archivio

La Cina, un’opportunità di crescita personale, ma anche - l’ipocrisia non serve - per garantirsi un futuro economicamente più tranquillo. È la scelta fatta da Marko Basic, che a inizio anno ha firmato con il TZ Yuanda (club di serie B) un contratto carico di speranze. L’emergenza coronavirus ha però complicato maledettamente le cose.

Taizhou dista circa 900 chilometri da Wuhan, epicentro dell’epidemia che sta tenendo sul chi vive il mondo intero. Marko Basic, 31 anni e un passato con le maglie di Grasshopper e Lugano, ha scelto questa città per dare un nuovo senso alla propria carriera. L’esperienza nella League One cinese è però iniziata nel peggiore dei modi. «Sono arrivato lunedì, dopo essere finalmente riuscito a prendere un volo da Milano-Malpensa» ci racconta il giocatore: «Al terzo tentativo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1