Matteo Tosetti fra Sion, fendant e Hoarau

L’intervista

Il laterale ticinese si gode il triennale appena firmato: «Il Lugano? Mi aveva cercato, ma non potevo più aspettare»

Matteo Tosetti fra Sion, fendant e Hoarau
Matteo Tosetti, 28 anni. © Keystone/Urs Flueeler

Matteo Tosetti fra Sion, fendant e Hoarau

Matteo Tosetti, 28 anni. © Keystone/Urs Flueeler

Un triennale fresco di firma, un compagno di avventura del calibro di Guillaume Hoarau e, soprattutto, tanta voglia di lasciarsi alle spalle un finale amarissimo con il Thun. A Sion, Matteo Tosetti ha ritrovato il paradiso. «Sono felice» afferma il ticinese.

Matteo, finire fuori rosa a Thun e ritrovarsi pochi giorni dopo a Sion, di nuovo in Super League. Una bella svolta, no?

«Sì, anche se l’addio al Thun me l’ero immaginato in un altro modo. Con il mio vecchio club ho vissuto quattro anni molto intensi, belli. E proprio per questo mi sarei aspettato un saluto differente: al di là della delusione sportiva è venuto meno l’aspetto umano. Ma per fortuna è saltata fuori subito l’offerta del Sion. I vallesani mi hanno voluto, anche mister Grosso si è mosso per me. Non mi era mai successo. Adesso tocca...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1