Il rinnovo

«Mia figlia era felice quando le ho detto che sarei rimasto»

Chiacchierata con Alexander Gerndt, fresco di accordo con i bianconeri fino al 2021

«Mia figlia era felice quando le ho detto che sarei rimasto»
Alexander Gerndt, 32 anni. (Foto Zocchetti)

«Mia figlia era felice quando le ho detto che sarei rimasto»

Alexander Gerndt, 32 anni. (Foto Zocchetti)

LUGANO - Fabio Celestini termina l’allenamento con una sessione di calci piazzati. Poi i giocatori sfilano uno alla volta e rientrano negli spogliatoi per la doccia. Sul campo dietro la tribuna Monte Brè restano in pochi. Uno dei ritardatari è Alexander Gerndt. Lo svedese prova qualche punizione scaldando il suo sinistro. Quindi, raccoglie i palloni e li mette nella sacca. L’attaccante...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
    Calcio

    «Vendo, ma vorrei restare in sella»

    All’indomani della vittoria contro il Lucerna Renzetti annuncia la futura cessione del Club - «Novoselskiy prenderà la maggioranza a meno che non trovi qualcuno che mi lasci fare il presidente»

  • 2
    Challenge league

    Rossoblù sconfitti ad Aarau

    La striscia positiva del Chiasso si è fermata al Brüggifeld - Gli argoviesi si sono imposti con merito per 1 a 0

  • 3
    Calcio

    Renzetti è pronto a vendere il Lugano

    Il presidente bianconero cederà la maggioranza a Leonid Novoselskiy o ad altri investitori: «Ho un’opzione per tirarmi fuori dalla trattativa entro il 31 marzo»

  • 4
  • 5
  • 1