Miglior allenatore del 2020: Seoane «beffa» Jacobacci

Calcio

Il tecnico del Lugano era in corsa per il riconoscimento andato al mister dello Young Boys, campione in carica - L’ex attaccante del Kriens Asumah Abubakar, neoacquisto dei bianconeri, si è aggiudicato il premio di miglior giocatore della Challenge League

Miglior allenatore del 2020: Seoane «beffa» Jacobacci
©Keystone/Laurent Gillieron

Miglior allenatore del 2020: Seoane «beffa» Jacobacci

©Keystone/Laurent Gillieron

Il miglior allenatore del 2020? Non è stato Maurizio Jacobacci. Quantomeno secondo la giuria formata da giocatori, tecnici e addetti ai lavori della Swiss Football League. Agli SFL Awards il mister del Lugano - in corsa con Peter Zeidler (San Gallo) - è stato superato da Gerardo «Gerry» Seoane, campione svizzero con lo Young Boys e vincitore della Coppa Svizzera. Niente da fare anche per l’attaccante bianconero Alexander Gerndt, che figurava tra i tre nominati per il gol più bello del 2020 (lo splendido tiro al volo, sugli sviluppi di un corner, contro lo Zurigo). Il premio è andato a Nicolas Moumi Ngamaleu, fantasista dello Young Boys e autore di una conclusione a giro vincente, preceduta da una deliziosa «veronica», in una delle sfide contro il San Gallo. Il Lugano si può però consolare con il premio quale miglior giocatore della Challenge League, assegnato all’attaccante Asumah Abubakar, appena sbarcato a Cornaredo dopo la felice avventura con il Kriens. Ad aggiudicarsi il premio quale miglior giocatore dell’anno in Super League è invece stato il bomber dell’YB e capocannoniere dell’ultimo torneo Jean-Pierre Nsame. Infine il giovane più in vista, un riconoscimento andato al difensore del San Gallo Leonidas Stergiou.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Lo Young Boys firma l’impresa

    Calcio

    I gialloneri hanno eliminato il Bayer Leverkusen nei sedicesimi di finale di Europa League - Nella gara di ritorno, in Germania, è finita 0-2 con reti di Siebatcheu e Fassnacht

  • 2
  • 3
  • 4

    Zico: «Nella mia vita non avevo mai visto un termosifone»

    Calcio

    Il brasiliano, tra i più forti giocatori di tutti i tempi, ripercorre le tappe che hanno segnato la sua carriera in giro per il mondo - Dal Flamengo al Giappone, passando per il trasferimento clamoroso all’Udinese e l’amichevole contro il Lugano a Cornaredo

  • 5
  • 1
  • 1