Nessuna sorpresa in Vallese, il Lugano approda ai quarti

Calcio

Nonostante l’ampio turnover dettato da Jacobacci e qualche brivido di troppo, i bianconeri passano il turno di Coppa Svizzera - A decidere la sfida una tripletta di Lungoyi, che ha spento le velleità di un Monthey spigoloso a dispetto della lunga inattività

Nessuna sorpresa in Vallese, il Lugano approda ai quarti
Il bianconero Christopher Lungoyi, con la sua tripletta, è stato il grande protagonista della sfida giocata ieri in terra vallesana. © Keystone/Jean-Christophe Bott

Nessuna sorpresa in Vallese, il Lugano approda ai quarti

Il bianconero Christopher Lungoyi, con la sua tripletta, è stato il grande protagonista della sfida giocata ieri in terra vallesana. © Keystone/Jean-Christophe Bott

Vittoria doveva essere e alla fine vittoria è stata. Il Lugano di Maurizio Jacobacci - dopo mesi di attesa - ha finalmente potuto affrontare il Monthey negli ottavi di Coppa Svizzera, lasciando il Vallese con in tasca il bottino che andava cercando: un biglietto valido per i quarti di finale. Un successo forse non roboante come alcuni si aspettavano - e piuttosto sudato, nonostante le premesse della vigilia - ma comunque giunto secondo le attese.

Qualche brivido di troppo

Al di là del 3-0 finale, la sfida andata in scena ieri allo Stade Philippe Pottier è stata più equilibrata di quanto si potesse ipotizzare. Il Monthey - fermo dallo scorso 25 ottobre in Seconda Lega interregionale e tornato ad allenarsi da appena tre settimane - si è rivelato squadra rognosa e spigolosa. Anche col passare dei...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Salah e i suoi fratelli in tempo di Ramadan

    Calcio

    I comportamenti dei calciatori islamici influenzano i giovani più delle parole degli imam - Il Milan è la squadra italiana con il maggior numero di osservanti stretti: Kessie, Bennacer e Calhanoglu

  • 2

    L’FC Lugano sorride, si torna a Cornaredo

    calcio

    Alla luce delle recenti decisioni del Consiglio federale lo stadio potrà di nuovo accogliere i tifosi (il limite è pari a 100) a partire dalla gara casalinga contro il San Gallo di mercoledì 21 aprile

  • 3
  • 4

    Renzetti e una Coppa sempre più maledetta

    Calcio

    Neanche quest’anno il presidente bianconero è riuscito a sollevare l’ambito trofeo - Tra sfortuna e imperizia gli ultimi tentativi sono spesso terminati con delle delusioni cocenti, e con la cessione del club sempre d’attualità, di chance potrebbero anche non essercene più

  • 5

    «Cento persone? Il vero problema è la prossima stagione»

    Calcio

    Il direttore del Football Club Lugano Michele Campana abbozza un sorriso dopo gli allentamenti annunciati dalla Confederazione ma preferisce guardare avanti: «Se non possiamo iniziare una campagna abbonamenti per il campionato che verrà rischiamo davvero di farci male»

  • 1
  • 1