Non solo Sanremo: Ibra sarà nel prossimo film di Asterix e Obelix

calcio

Il calciatore svedese ha annunciato, tramite la pubblicazione sui social di una semplice immagine, la sua partecipazione nel ruolo del romano «Antivirus»

Non solo Sanremo: Ibra sarà nel prossimo film di Asterix e Obelix
© Shutterstock

Non solo Sanremo: Ibra sarà nel prossimo film di Asterix e Obelix

© Shutterstock

Dal campo di calcio ai set cinematografici: Zlatan Ibrahimovic non si è fermato a Sanremo e ha annunciato oggi che sarà tra i personaggi del prossimo film di Guillaume Canet «Asterix e Obelix: La via della seta», la cui uscita è prevista per il 2022.

Senza fornire ulteriori dettagli, il giocatore del Milan ha pubblicato sui suoi account social una foto con il nome del proprio personaggio, il romano «Antivirus».

© Facebook / Zlatan Ibrahimovic
© Facebook / Zlatan Ibrahimovic
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Salah e i suoi fratelli in tempo di Ramadan

    Calcio

    I comportamenti dei calciatori islamici influenzano i giovani più delle parole degli imam - Il Milan è la squadra italiana con il maggior numero di osservanti stretti: Kessie, Bennacer e Calhanoglu

  • 2

    L’FC Lugano sorride, si torna a Cornaredo

    calcio

    Alla luce delle recenti decisioni del Consiglio federale lo stadio potrà di nuovo accogliere i tifosi (il limite è pari a 100) a partire dalla gara casalinga contro il San Gallo di mercoledì 21 aprile

  • 3
  • 4

    Renzetti e una Coppa sempre più maledetta

    Calcio

    Neanche quest’anno il presidente bianconero è riuscito a sollevare l’ambito trofeo - Tra sfortuna e imperizia gli ultimi tentativi sono spesso terminati con delle delusioni cocenti, e con la cessione del club sempre d’attualità, di chance potrebbero anche non essercene più

  • 5

    «Cento persone? Il vero problema è la prossima stagione»

    Calcio

    Il direttore del Football Club Lugano Michele Campana abbozza un sorriso dopo gli allentamenti annunciati dalla Confederazione ma preferisce guardare avanti: «Se non possiamo iniziare una campagna abbonamenti per il campionato che verrà rischiamo davvero di farci male»

  • 1
  • 1