Calcio

Novoselskiy lascia il CdA del Lugano, ma resta azionista

L’imprenditore russo ha dato le dimissioni dal vertice della SA bianconera, mantenendo comunque il 40% delle quote societarie - «La mia era stata una nomina simbolica, ero però membro senza diritto di firma e raramente riuscivo a partecipare» spiega il diretto interessato

Novoselskiy lascia il CdA del Lugano, ma resta azionista
Novoselskiy resta il socio di minoranza di Angelo Renzetti. (Foto Zocchetti)

Novoselskiy lascia il CdA del Lugano, ma resta azionista

Novoselskiy resta il socio di minoranza di Angelo Renzetti. (Foto Zocchetti)

LUGANO - La comunicazione apparsa sull’ultimo Foglio ufficiale poteva insinuare qualche dubbio. E anche un po’ di sorpresa. Ma come? Leonid Novoselskiy lascia il Lugano? Nulla di tutto ciò. Da noi contattato il diretto interessato ha subito chiarito i contorni dell’informazione pubblicata martedì. Una decina di righe che annunciavano le dimissioni di Novoselskiy dalla FC Lugano SA. Nel dettaglio – si legge – «persone dimissionarie e firme cancellate: Novoselskiy, Leonid, cittadino russo, in Mosca (RU), membro senza diritto di firma».

In merito il presidente del settore giovanile bianconero spiega: «Si tratta semplicemente di un passo formale, che però non cambia la sostanza. Sul piano dell’azionariato della prima squadra e nel rapporto con il presidente Renzetti tutto resta come prima. Ero e rimango socio di minoranza». Nel dettaglio, indica Novoselskiy, «Angelo mi aveva aperto le porte del CdA quale riconoscimento simbolico per quanto fatto con il vivaio bianconero. Di fatto però non avevo diritto di firma e raramente riuscivo a partecipare alle sedute. Ho quindi ritenuto corretto fare un passo indietro in quest’ambito. Le dimissioni risalgono per altro a inizio giugno».

Come detto gli equilibri azionari del club bianconero rimangono dunque immutati, con Renzetti a detenere il 60% delle quote societarie e Novoselskiy il 40%. In questo quadro ricordiamo che il presidente ha un’opzione per l’acquisto delle azioni del partner russo che scade la prossima primavera.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1