Oss è croce e capocciate, ma nessuno emerge

Calcio

Le pagelle di Basilea-Lugano

Oss è croce e capocciate, ma nessuno emerge
Lungoyi non ha saputo superare la retroguardia renana. © Keystone/Georgios Kefalas

Oss è croce e capocciate, ma nessuno emerge

Lungoyi non ha saputo superare la retroguardia renana. © Keystone/Georgios Kefalas

Baumann 4,5: Non può nulla sulle reti subite. Anzi, contribuisce con un paio di interventi a rendere il passivo meno severo.

Oss 3,5: Paradossalmente, è il più pericoloso dei suoi. Peccato che dietro sia in parte inadeguato. L’1-0 e il 2-0 basilese lo dimostrano.

Daprelà 4: Un paio di sbavature nella ripresa, ma tutto sommato una gara dignitosa.

Ziegler 4: Idem come sopra. Oltretutto deve giostrare sul centrodestra, lui mancino doc.

Lavanchy 3,5: Quando è nelle condizioni di fare male, manca puntualmente di qualità.

Sabbatini 4: Prestazione in crescendo. Nel secondo tempo prova a trascinare i compagni.

Custodio 3,5: Torna nel cuore del campo e, purtroppo, disputa una gara sottotono. Ci aveva abituati a tutt’altro.

Lovric 3,5: Lo si nota troppo poco. Come tanti bianconeri, ha oramai finito la benzina.

Guerrero 4: Spinge senza paura, ottenendo invero pochino. Tra gli ultimi a mollare.

Macek 3,5: Qualche suggerimento interessante. Nulla più. E poi perché toglie sempre il piede al contrasto?

Lungoyi 3,5: Cerca qualche numero, unendo tecnica e velocità. Il risultato? Misero.

Bottani 4: Porta un po’ di energia alla squadra.

Covilo e Gerndt s.v.

Jacobacci 3,5: Alla vigilia aveva provato a scuotere i suoi uomini. Nel primo tempo la risposta è tuttavia stata insufficiente. Fa bene, invece, ad aggrapparsi alla ripresa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1