Ottavio Bianchi: «Sono sconvolto»

Le reazioni

L’allenatore del primo, storico scudetto dei partenopei non riesce a trovare le parole - L’ex compagno di squadra Giovanni Galli lo ricorda così: «Riusciva sempre a spiazzarmi, ciao Diego»

Ottavio Bianchi: «Sono sconvolto»
Diego Armando Maradona in azione contro il Wettingen, in Svizzera. © Keystone/Archivio

Ottavio Bianchi: «Sono sconvolto»

Diego Armando Maradona in azione contro il Wettingen, in Svizzera. © Keystone/Archivio

Giovanni Galli, oggi 62 anni, è stato a lungo avversario di Diego Armando Maradona. Uno difendeva la porta del Milan, l’altro faceva sognare un’intera città, Napoli. Poi, ad inizio anni Novanta, sono stati compagni di squadra per una stagione. Proprio all’ombra del Vesuvio. «E lì – ci spiega l’ex portiere – ho conosciuto non soltanto il campione e il fuoriclasse ma anche, anzi soprattutto, la persona. Una persona meravigliosa, tant’è che instaurammo un rapporto di amicizia che andò oltre il pallone. Per dire: quando organizzai una manifestazione in memoria di mio figlio, lui prese apposta un aereo dall’Argentina per presenziare. Questo fa emergere appunto la sua persona, la sua umanità».

Galli non commenta cosa è stato Maradona lontano dai campi. Limitandosi ad una mezza citazione di Vasco Rossi:...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Il Chiasso riparte dal Winterthur

    Calcio

    Domani sera al Riva IV gli uomini di Baldo Raineri riprendono la corsa verso la salvezza - Per la prima sfida del 2021 mancheranno due pedine importanti: Maccoppi e Hajrizi

  • 2

    La Juventus compra Lungoyi

    Calciomercato

    L’attaccante del Lugano rimarrà però a Cornaredo fino al termine della prossima stagione

  • 3

    Lugano, i soliti limiti offensivi e i soliti rimpianti

    Calcio

    La squadra di Maurizio Jacobacci tiene testa ai campioni svizzeri dello Young Boys e dopo un primo tempo praticamente perfetto sogna il colpaccio - Le speranze bianconere si frantumano però sotto il peso delle occasioni sprecate, che fanno da contraltare al cinismo e all’esperienza della formazione ospite

  • 4
  • 5

    Lo Young Boys passa a Cornaredo

    Calcio

    Seconda sconfitta stagionale per il Lugano di Maurizio Jacobacci, che contro la capolista si arrende alla distanza – Decisive le reti di Fassnacht e Nsamé

  • 1
  • 1