Calcio

Petkovic dà fiducia a Benito e Ajeti

Svizzera in campo alle 18 a Sion contro la modestissima Gibilterra: bisogna dimenticare l’1-1 di Dublino e riprendere quota nel girone di qualificazione a Euro 2020

Petkovic dà fiducia a Benito e Ajeti
Foto Keystone

Petkovic dà fiducia a Benito e Ajeti

Foto Keystone

C’è vento, a Sion. Ma prima di Svizzera-Gibilterra a soffiare forte è anche la polemica. E tutto (o quasi) perché giovedì – a Dublino – la Nazionale non è andata oltre l’1-1 contro l’Irlanda. La situazione nel gruppo D delle qualificazioni ad Euro 2020 si è insomma complicata: i rossocrociati, pur con una rispettivamente due partite in meno rispetto agli avversari diretti, è terza in classifica. E ad oggi dovrebbe passare dagli spareggi per accedere al grande palcoscenico continentale. Urge rialzare la testa, dicevamo. Gibilterra capita a fagiolo: è un avversario modesto, senza grosse qualità se non la grinta, e nelle precedenti quattro partite del girone ha raccolto altrettante sconfitte. Vladimir Petkovic si è affrettato a dire che non esistono più squadre materasso, ma al commissario tecnico – come noto – piace giocare a carte coperte. Intanto, a livello di formazione da segnalare le titolarizzazioni di Ajeti e Benito.

La formazione: Sommer: Elvedi, Benito, Schär; Fernandes, Zakaria, Xhaka, Rodriguez; Embolo, Ajeti; Mehmedi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1