Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra

Curiosità

La nuova maglietta da trasferta della Nazionale di calcio fa molto discutere – Kubilay Türkyilmaz ricorda la bizzarra scelta del 1999 per una sfida in Danimarca

Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra
© Keystone/Walter Bieri

Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra

© Keystone/Walter Bieri

Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra
A Copenhagen, vent’anni fa, Kubi siglò il provvisorio 1-1. © Keystone/Walter Bieri

Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra

A Copenhagen, vent’anni fa, Kubi siglò il provvisorio 1-1. © Keystone/Walter Bieri

Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra

Quando i rossocrociati giocavano in maglia azzurra

Apriti cielo. La nuova maglietta da trasferta della Nazionale richiamerebbe il tricolore italiano. Colpa della vetta tratteggiata in verde, che affiancata a quella rossa e al bianco sullo sfondo evocherebbe la bandiera dei nostri vicini (vedi tra le foto). Questa, perlomeno, è una delle interpretazioni più ricorrenti sui social. Anche se c’è pure chi ha provato a calmare le acque, arginando i soliti polemici da tastiera e spezzando una lancia a favore della controversa divisa.

Oggi come vent’anni fa

E dire che in passato vennero fatte scelte ben più bizzarre. Se lo ricorda bene Kubilay Türkyilmaz, che interpellato sulla nuova maglietta della Nazione rilancia: «È vero, al primo impatto il verde potrebbe richiamare le bandiere dell’Italia o magari anche dell’Ungheria. Ma cosa avremmo dovuto dire...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Massimo Solari
Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1