Renzetti sul Team Ticino: «Né vincitori né vinti»

Calcio

Federazione, Lugano e Chiasso approvano il nuovo statuto facendo arrabbiare il Bellinzona – Il club di Cornaredo avrà ben quattro membri in comitato

Renzetti sul Team Ticino: «Né vincitori né vinti»
Lo schieramento «luganese» formato da Nicola Bignotti del Chiasso nonché Leonid Novoselskiy e Angelo Renzetti del Lugano. (Foto Reguzzi)

Renzetti sul Team Ticino: «Né vincitori né vinti»

Lo schieramento «luganese» formato da Nicola Bignotti del Chiasso nonché Leonid Novoselskiy e Angelo Renzetti del Lugano. (Foto Reguzzi)

È stata lunga, lunghissima anche. Ma alla fine l’assemblea del Team Ticino ha approvato lo statuto in votazione. Uno statuto nuovo di zecca, che di fatto darà al Lugano ampio margine di manovra all’interno dell’associazione. Tradotto: i bianconeri saranno il club più presente in seno al comitato che verrà, con ben quattro membri. E gli altri soci? Due sedie ciascuno a Chiasso e...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    «Caro Chiasso, diventa prima squadra»

    Calcio

    L’ex presidente Maurizio Cattaneo analizza la stagione tra ingenuità e qualità su cui costruire: «Possiamo competere con tutti, ma ora vedo solo un’ottima under 21» – Il terreno del Riva IV e la licenza a rischio: «Situazione pericolosa, la politica lanci un segnale»

  • 2

    L’ultimo omaggio a Köbi Kuhn

    Calcio

    La grande famiglia del football ha partecipato alla cerimonia organizzata a Zurigo per ricordare l’ex allenatore della Svizzera

  • 3

    David Da Costa re per una notte

    Il personaggio

    La riserva di Noam Baumann rivive la serata di Kiev contro la Dinamo e lancia il guanto di sfida allo Young Boys: «Sì, il Lugano può battere i gialloneri»

  • 4
  • 5

    Renzetti: «Resto al 70%»

    Calcio

    Il presidente del Lugano allontana la cessione del club - L’Europa League tra orgoglio e rimpianti: «Ora puntiamo al 4. posto in campionato per rigiocarcela l’anno prossimo»

  • 1
  • 1