Rissa in Semine-Locarno

Calcio

La partita è stata sospesa sull’1-1: tutto sarebbe nato da un parastinchi lanciato a un tifoso

Rissa in Semine-Locarno
© CdT/Gabriele Putzu

Rissa in Semine-Locarno

© CdT/Gabriele Putzu

Brutte, bruttissime scene nel campionato di Terza Lega. La partita fra Semine e Locarno è stata sospesa sul risultato di 1-1 a causa di una rissa che ha coinvolto i giocatori delle due squadre. Ne ha dato notizia l’Eco dello Sport.

Tutto, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe nato da un cartellino rosso che l’arbitro ha sventolato a un giocatore delle bianche casacche: dopo aver commesso un fallo e subito una successiva spinta, avrebbe tirato il pallone addosso a un avversario. Mentre abbandonava il campo, il giocatore del Locarno è passato davanti alla panchina del Semine e avrebbe lanciato un parastinchi verso un tifoso, reo di avergli rivolto parole pesanti. Testimoni riferiscono altresì di tre-quattro giocatori verbanesi che hanno preso a calci un giocatore bellinzonese a terra.

La palla, ora, passerà alla Commissione disciplinare della Federazione ticinese di calcio. Il presidente Fulvio Biancardi, proprio a causa dei ripetuti episodi di violenza, aveva minacciato un «lockdown calcistico» in caso di nuove risse.

Loading the player...
© L’Eco dello Sport
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1