Sessanta minuti in fuga, poi lo Young Boys risorge

Calcio

La striscia positiva del Lugano s’interrompe: i gialloneri ritrovano la vittoria dopo oltre un mese - La squadra di Mattia Croci-Torti prova a scappare con Lovric, ma nella ripresa sbaglia e viene travolta - «Nessun dramma, anche se la rabbia è tanta per come abbiamo regalato le ultime due reti» afferma il tecnico

Sessanta minuti in fuga, poi lo Young Boys risorge
Hajrizi si perde Kanga e lo Young Boys scappa sul 3-1. © Keystone/Peter Klaunzer

Sessanta minuti in fuga, poi lo Young Boys risorge

Hajrizi si perde Kanga e lo Young Boys scappa sul 3-1. © Keystone/Peter Klaunzer

Paolo Tramezzani può tirare un sospiro di sollievo. Il suo record di vittorie consecutive con il Lugano in Super League è salvo. Non sappiamo per quanto. Il tecnico del Sion, prossimo avversario dei bianconeri, stasera era presente al Wankdorf. Il taccuino aperto, pronto a raccogliere i suggerimenti del campo. E, immaginiamo, le note marcate nel primo tempo sono state parecchie, accompagnate da diversi punti esclamativi. Sì, perché i bianconeri hanno irretito e fatto vedere ulteriori fantasmi allo Young Boys. Tenuto in scacco e, anzi, finito persino sotto nel punteggio dopo la perla di Lovric su punizione. Una base solida, sulla quale provare a costruire l’ennesimo capolavoro. Il quinto consecutivo, appunto. La fuga di Bottani e compagni, tuttavia, si è interrotta bruscamente al sessantesimo....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1