Shaqiri s’illumina d’immenso

Le pagelle

Diamo i voti ai rossocrociati dopo il 3-1 rifilato alla Turchia

Shaqiri s’illumina d’immenso
© AP/Ozan Kose

Shaqiri s’illumina d’immenso

© AP/Ozan Kose

Sommer 5,5 La nascita di Nayla gli mette le ali. Compie almeno quattro interventi decisivi, che non fanno sbandare la squadra al momento sbagliato.

Elvedi 4,5 Müldür è un brutto cliente. E in un paio di circostanze, infatti, Nico va in difficoltà. Talento ed esperienza gli permettono comunque di limitare i danni.

Akanji 4,5 Ogni tanto sembra giocare col fuoco. Alla fine, però, disputa una partita accorta e priva di sbavature.

Rodriguez 4,5 Meglio, molto meglio nei tre di difesa. Le sue qualità tecniche sono preziose, a immagine del 3-1 che nasce da una sua intuizione in uscita.

Widmer 4,5 Partita di sostanza per il laterale del Basilea, infine preferito a Mbabu. Spinge con profitto soprattutto nel primo tempo.

Xhaka 5 A conti fatti, l’atteggiamento (aggressivo) non è tanto diverso da quello mostrato con l’Italia. Ma a questo giro il capitano mette in campo tutt’altra qualità, sfruttando finalmente la giocata in verticale.

Freuler 4,5 Non tocca molti palloni. Con la sua corsa sembra però favorire la buona prestazione del compagno di reparto.

Zuber 5 È vero, è sgraziato e non sempre perfetto dal punto di vista tecnico. Mette però la firma su tutte le reti svizzere con tre assist. Splendido, fra l’altro, quello che porta al 3-1.

Shaqiri 5,5 Si accende e illumina d’immenso. Giostra con intelligenza fra le linee, trova una perla - udite, udite di destro - e chiude la partita in un frangente delicato della gara.

Embolo 4,5 Potrebbe andare a sua volta in rete, ma - al solito - pecca di precisione. La sua imprevedibilità, comunque, destabilizza e non poco la difesa turca.

Seferovic 5 Nei primi cinque minuti perde due palloni in modo banale. Tutti alzano gli occhi al cielo. Lui probabilmente se ne accorge e un attimo dopo scarica la sua rabbia in rete. Un gol difficile, che pesa tantissimo sull’economia del match.

Gavranovic, Vargas, Benito, Mehmedi e Mbabu s.v.

Petkovic 5 Per risvegliare l’orgoglio della squadra cambia poco, mettendo diverse prime scelte di fronte alle rispettive responsabilità. La risposta è positiva e il risultato gli dà ragione. Nella ripresa non replica l’errore dell’esordio, mantenendo il potenziale offensivo della formazione in campo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1