Svizzera: la Georgia (e l’Europeo) in mente

Calcio

La nazionale di Vladimir Petkovic è oramai vicinissima alla qualificazione diretta ad Euro 2020 – Eppure, i problemi non mancano: dai giocatori poco impiegati a livello di club ai tanti, troppi infortuni

Svizzera: la Georgia (e l’Europeo) in mente
L’allenatore della Svizzera Vladimir Petkovic. ©Keystone/Ennio Leanza

Svizzera: la Georgia (e l’Europeo) in mente

L’allenatore della Svizzera Vladimir Petkovic. ©Keystone/Ennio Leanza

Chissà se Vladimir Petkovic conosce (e canta) «Georgia On My Mind», brano scritto nel 1930 ma reso famoso da sua maestà Ray Charles trent’anni dopo. Di sicuro, il tecnico conosce la Georgia calcistica e sa come cantarle ai ragazzi di Weiss. La sua Svizzera ormai è vicina all’obiettivo minimo: la qualificazione diretta a Euro 2020. Di più, così vicina che il biglietto potrebbe materializzarsi già stasera a San Gallo. Improbabile, ma possibile. Una vittoria dei nostri, una sconfitta dei danesi in casa contro Gibilterra e l’Europeo arriverebbe in anticipo.

«Quel biglietto lo vogliamo, è ovvio» dice a tal proposito Manuel Akanji. In assenza di Schär, infortunato al pari di Shaqiri, Embolo e Freuler, il compito di guidare la difesa spetterà a lui. Pazienza se al Dortmund ne ha combinate di ogni,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Il piano d’emergenza dell’UEFA, tra diktat e campi neutri

    Calcio

    Nyon e le 55 federazioni hanno varato un severo protocollo per permettere lo svolgimento delle coppe europee - In caso di contagi in squadra bastano 13 giocatori sul foglio partita - Corridoi d’emergenza in Polonia, Ungheria, Grecia e Cipro

  • 2

    Vaduz in paradiso, Thun retrocesso

    Calcio

    Non basta il successo per 4-3 dei bernesi - In virtù del 2-0 della gara d’andata gli uomini di Frick conquistano la promozione in Super League

  • 3

    «O in più di mille, o ci schiantiamo»

    L’ultimo appello

    Claudius Schäfer e Denis Vaucher chiedono al Governo di salvare lo sport professionistico - Il CEO della Swiss Football League: «Abbiamo più esperienza e diamo grande peso ai nuovi piani di protezione» - «Se non si alza il limite degli spettatori dovremo riflettere a un possibile lockout» avvisa il direttore della Lega hockey

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1